cerca CERCA
Domenica 22 Maggio 2022
Aggiornato: 23:53
Temi caldi

Aereo russo precipitato, Mosca: "Forse guasto o errore pilota"

26 dicembre 2016 | 12.06
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Foto Afp) - AFP

La pista del terrorismo non è quella principale seguita al momento dagli inquirenti russi per fare luce sulla cause della tragedia aerea del Tu-154 che si è schiantato ieri mattina nel Mar Nero due minuti dopo il decollo da Sochi, ha dichiarato il ministro dei trasporti Maksim Sokolov, a capo della commissione di inchiesta del governo che lavorerà a stretto contatto con il ministero della difesa.

Russia, Toto Cutugno sconvolto: "Dovevo essere su quell'aereo"

"A oggi, per quello che sappiamo, la versione principale non include l'attacco terroristico, quindi ipotizziamo che le cause dello schianto siano o un guasto tecnico o un errore del pilota", ha affermato in una conferenza stampa. A bordo dell'aereo militare si trovavano 92 persone, di cui otto membri dell'equipaggio. Fra i passeggeri, oltre al coro Aleksandrov la direttrice del fondo caritatevole Elizaveta Glinka, nota in Russia come Doctor Liza. Frammenti dell'aereo sono stati trovati al largo della costa di Sochi, a 50-70 metri di profondità. Ritrovati dalle squadre di soccorso anche undici corpi, che sono stati trasportati a Mosca per l'identificazione Sono impegnate nelle operazioni di ricerca 45 unità navali, 5 elicotteri e droni.

"Non ci sono segni o fatti che indichino che a bordo dell'aereo ci sia stato un attentato terroristico o di sabotaggio", ha sottolineato l'Fsb in una dichiarazione alla Tass, in cui si precisa che gli inquirenti stanno seguendo quattro diverse piste (il motore colpito da un oggetto esterno, combustibile non a norma ha causato la perdita di pressione e bloccato i motori, errore del pilota e guasto tecnico). Lo stesso concetto, a rafforzare ulteriormente quando aveva detto in mattinata il ministro dei trasporti, è stato ribadito dal portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. "Non c'è alcun elemento" a indicare l'atto di terrorismo. "Si tratta di una versione ben lontana dall'essere la principale", ha aggiunto ammettendo tuttavia che "si continuano a considerare tutte le ipotesi ed è troppo presto per parlare di una causa certa".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza