cerca CERCA
Lunedì 18 Ottobre 2021
Aggiornato: 13:11
Temi caldi

Aeroporti: per rilancio Malpensa allo studio hub unico Garibaldi

15 dicembre 2014 | 20.32
LETTURA: 2 minuti

alternate text

L'insediamento del Tavolo in Regione Lombardia per monitorare gli aeroporti di Malpensa e Linate è servito a ribadire un concetto: si devono creare tutte le condizioni perché Malpensa diventi quello che doveva diventare, un grande aeroporto internazionale. La premessa è una sola: garantire collegamenti "adeguati ed efficienti", dall'impiego dell'Alta Velocità all'aumento delle frequenze di treni dalla stazione di Garibaldi all'aeroporto varesino.

Il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi ha sottolineato che il Governo "ha intenzione e tutto l'interesse" a lavorare affinché, a lungo termine, ci sia il passante dell'Alta velocità verso lo scalo, anche in vista di Expo 2015. Quanto alle altre 'opzioni', la novità, illustrata dal presidente di Trenord, Vincenzo Soprano, è quella di incrementare la frequenza fino a 15 minuti dei treni che partono da Garibaldi fino a rendere la stazione un unico grande hub ferroviario, con un 'demansionamento', in questo caso, di Cadorna. L'obiettivo è dare "la massima connettività dall'aeroporto a Milano" seppur con una "massima attenzione ai pendolari" che quotidianamente si servono della stazione per andare al lavoro.

Il prossimo appuntamento del tavolo è il 19 gennaio, per un approfondimento delle questioni affrontate oggi e soprattutto del progetto per i nuovi collegamenti da Milano. Univoco il risultato della discussione: per Regione, ministero, Sea e Trenitalia lo scalo varesino è strategico. "L'intento - ha chiarito Maroni - è quello di rafforzare il nostro sistema aeroportuale, sgomberando il campo dalle perplessità degli ultimi mesi".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza