cerca CERCA
Venerdì 28 Gennaio 2022
Aggiornato: 12:41
Temi caldi

Aeroporti: Roselli (Ncd), gravi parole Rossi, cosi' Peretola chiude

26 febbraio 2014 | 19.34
LETTURA: 2 minuti

"Ormai è conclamato: il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi vuole la chiusura dell'aeroporto di Firenze. Il governatore ha affermato ufficialmente di volere la pista lunga 2mila metri, una condizione che significa la morte di Peretola, e il rischio concreto che lo scalo fiorentino perda la concessione aeroportuale". Lo afferma Emanuele Roselli, consigliere comunale fiorentino del Nuovo Centro Destra, commentando le parole del governatore toscano Enrico Rossi.

"Dopo le ultime dichiarazioni del presidente di Enac, Vito Riggio - aggiunge l'esponente del Ncd - l'aeroporto di Peretola ha solo una strada percorribile per la sua sopravvivenza: la realizzazione di una nuova pista lunga 2400 metri, come noi da sempre chiediamo. Se così non fosse, la sua funzione di aeroporto risulterebbe inutile, perché potrebbero volare solo piccoli aerei, ormai superati e troppo inquinanti e rumorosi. La pista lunga è l'unica ad assicurare futuro commerciale e nuove tratte internazionali, con ricadute positive sull'economia del territorio''.

''E' davvero assurdo che le liti interne alla sinistra e al Pd toscano mettano in serio pericolo la sopravvivenza dell'aeroporto di Firenze, perché di questo si tratta. Speriamo che i fiorentini e i toscani se ne ricordino al momento del voto'', conclude Roselli.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza