cerca CERCA
Venerdì 20 Maggio 2022
Aggiornato: 16:14
Temi caldi

Casa

Affitto a riscatto, come funziona

15 maggio 2017 | 07.08
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

L'affitto a riscatto è una formula contrattuale finalizzata all'acquisto di un'abitazione grazie alla quale l'acquirente può sottrarre al prezzo d'acquisto il valore dell'affitto già versato al proprietario della casa. In questo schema, quindi, spiega Facile.it, la compravendita non avviene subito, ma dopo un periodo di locazione di un immobile.

A CHI E' RIVOLTO . L'opzione dell'affitto a riscatto è utile in tutti quei casi in cui chi è interessato ad acquistare l'immobile non ha risorse finanziarie sufficienti per ottenere un mutuo. Attraverso questo sistema le parti sottoscrivono un normale contratto di locazione dell'immobile. Al termine del contratto di locazione, l'inquilino può decidere di attivare l'opzione di riscatto e procedere all'acquisto dell'abitazione. I canoni già versati al proprietario o parte di essi, sottolinea Facile.it, saranno sottratti al valore d'acquisto, garantendo così all'acquirente un prezzo inferiore rispetto a quello di mercato e che tiene conto delle somme di denaro già versate in fase di locazione.

COME FUNZIONA - L'accordo tra le parti assume la forma di un contratto di affitto con opzione d'acquisto. Questa formula contrattuale dà facoltà al locatario, una volta concluso il periodo di locazione, di decidere se procedere all'acquisto della casa o meno e, nel primo caso, di vedere sottratti in maniera integrale o parziale i canoni di affitto versati dal prezzo di acquisto dell'immobile.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza