cerca CERCA
Giovedì 17 Giugno 2021
Aggiornato: 20:09
Temi caldi

Afghanistan: elezioni, e' Habiba Sarobi la speranza delle donne (2)

03 aprile 2014 | 15.35
LETTURA: 3 minuti

(Aki) - Il timore, pero', è che i successi raggiunti finora possano essere vanficati con il ritorno di estremisti al potere o con la riduzione degli aiuti occidentali. Un timore che ha reso urgente una campagna elettorale al femminile, che renda una leadership politica formata da donne piu' accettabile in una societa' ancora fortemente repressiva. Un cambiamento notevole, comunque, è gia' il fatto che ci siano molte donne che parlano dal palco durante le manifestazioni, comprese le mogli di due dei candidati nazionali più importanti, come Rula, moglie di Ashraf Ghani. O il signore della guerra uzbeko Adbul Rashid Dostum, che ha fatto un comizio con la madre Zabaida a suo fianco. (segue)

Finora, invece, la maggior parte delle consorti era tenuta in isolamento. Faceva così anche il presidente Hamid Karzai con la moglie Zeenat, deludendo le attiviste per i diritti delle donne che vedevano in lei, ginecologa, prima che diventasse first lady, un modello per una generazione di ragazze e per il diritto alla scolarizzazione in Afghanistan. Invece, restando lontana dalle scene per una decina di anni, per alcuni ha rafforzato la visione tradizionale delle donne afghane come asservite, alle quali è impedito uscire di casa senza il permesso del marito.

Quando appare sul palco insieme a Rassoul, invece, Sarobi riceve applausi calorosi rispetto a quelli tiepidi per il suo candidato alla presidenza. Avrebbe potuto lei stessa candidarsi alla presidenza, ha spiegato Koofi, ma era un anno piu' giovane rispetto ai 40 anni previsti dalla legge elettorale afghana. "Oggi si può ora dire che il voto di una donna sta andando a una donna", ha detto Sarobi durante un comizio a Kabul. E Mariam Nabizada, attivista politica di Kabul che si occupa della campagna elettorale di Rassoul e Sarobi, dice che ''scegliendo una donna come compagna elettorale ha incoraggiato piu' che mai le donne a partecipare''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza