cerca CERCA
Martedì 30 Novembre 2021
Aggiornato: 17:57
Temi caldi

Afghanistan: elezioni, e' Habiba Sarobi la speranza delle donne

03 aprile 2014 | 15.35
LETTURA: 2 minuti

(Aki) - E' su Habiba Sarobi, candidata alla vice presidenza dell'Afghanistan con Zalmay Rassoul, che si concentrano le speranze delle donne afghane alle elezioni che si terranno sabato. Perché ''undici anni fa era impensabile anche sognare una donna alla vice presidenza dell'Afghanistan'', come spiega l'analista politica e attivista Fawzia Koofi. Ora 'la gente vuole un cambiamento e una donna sulla scheda elettorale è un cambiamento'', ha invece detto la stessa Sarobi, gia' governatore della provincia di Bamiyan.

E' lei la prima a candidarsi a livello nazionale, mentre sono oltre 300 le donne candidate ai consigli di 34 province dove il 20 per cento dei seggi è assegnato a loro. Si tratta del numero di candidate piu' alto mai registrato, come riferisce la Commissione elettorale indipendente, spiegando che anche nella provincia di Kandahar, roccaforte dei talebani, un decimo dei candidati è rappresentato da donne.

Il senso, scrive il New York Times, è che dopo anni di aiuti e sforzi orientati a migliorare la vita delle donne afghane, queste sono diventate una parte significativa della politica nazionale, oltre che un potere. Tutti gli otto candidati, compreso il tradizionalista pashtun Abdul Rab Rassoul Sayyaf contrario a riconoscere la violenza sulle donne come un reato, hanno comunque inserito i diritti delle donne nei loro programmi elettorali. ''Questa volta dall'inizio tutti hanno parlato di diritti delle donne. Hanno capito davvero che le donne contano'', ha detto Hasina Safi, a capo della rete delle donne in Afghhanistan. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza