cerca CERCA
Sabato 13 Agosto 2022
Aggiornato: 23:04
Temi caldi

Afghanistan: sostenitori Abdullah in piazza a Kabul, proteste contro brogli

21 giugno 2014 | 12.15
LETTURA: 2 minuti

alternate text

(Aki) - Centinaia di sostenitori di Abdullah Abdullah, l'ex ministro afghano degli Esteri candidato al ballottaggio del 14 giugno per le elezioni presidenziali, hanno manifestato a Kabul denunciando brogli e irregolarita' durante il voto. La protesta - ha confermato il portavoce della polizia della capitale afghana, Hashmat Stanekzai - si e' svolta in modo pacifico. Durante la manifestazione alcuni sostenitori dell'ex capo della diplomazia afghana hanno bloccato la strada per l'aeroporto internazionale di Kabul. Nel centro della capitale alcuni negozi e uffici sono rimasti chiusi.

Mercoledi' scorso Abdullah ha chiesto che venga sospeso lo spoglio dei voti, ha duramente criticato la Commissione elettorale e ha chiesto che sia una ''commissione congiunta guidata dall'Onu'' a monitorare il conteggio dei voti. Il presidente uscente Hamid Karzai, al potere dal 2001, ha appoggiato la proposta di Abdullah di coinvolgere le Nazioni Unite. L'ex ministro degli Esteri si e' scagliato in particolare contro Ziaul Haq Amarkhel, funzionario della commissione elettorale, accusato di essere responsabile di brogli per favorire l'altro candidato al ballottaggio, l'ex ministro delle Finanze Ashraf Ghani.

''Vogliamo che i nostri diritti vengano rispettati, siamo andati a votare nonostante le minacce per la sicurezza, ma ora i nostri voti vengono ignorati - ha detto Sudabeh Raiszadah, studentessa universitaria intervistata dall'agenzia di stampa Dpa - Abdullah e' il vincitore del voto e non deve restare vittima dei brogli''. Nel centro di Kabul molti negozianti hanno scelto di non aprire nel timore di violenze. ''Non possiamo aprire i nostri negozi perche' temiamo possibili violenze'', ha detto Naser Sharifi. Al primo turno delle presidenziali del 5 aprile l'ex capo della diplomazia aveva ottenuto il 45% dei voti, mentre Ghani era arrivato secondo con il 31%.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza