cerca CERCA
Giovedì 23 Marzo 2023
Aggiornato: 01:01
Temi caldi

Telefonia e internet, ok Agcom a tariffe ridotte per disabili

14 marzo 2023 | 14.14
LETTURA: 2 minuti

Agevolazioni economiche, pari al 50% del canone, per le persone con gravi limitazioni della capacità di deambulazione

alternate text

Il Consiglio dell’Autorità per le comunicazioni ha approvato la proroga fino a giugno 2024 della sperimentazione del riconoscimento delle agevolazioni economiche, pari al 50% del canone, per le offerte di telefonia e connettività su rete fissa e mobile per le persone con gravi limitazioni della capacità di deambulazione. E' quanto rende noto la stessa Agcom spiegando che dal 1° aprile 2023 e fino al 30 giugno 2023, gli aventi diritto alla sperimentazione potranno presentare, direttamente al proprio operatore, le domande di adesione all’agevolazione. La sperimentazione era stata avviata con delibera n. 290/21/Cons.

La nuova delibera 36/23/Cons, oltre ad istituire un Tavolo tecnico per il monitoraggio della sperimentazione, riconosce ai partecipanti il diritto a mantenere l’agevolazione anche in caso di trasferimento dell’utenza, sia di rete fissa che mobile, ad altro operatore. Pertanto, per tutto il periodo della sperimentazione, anche al di fuori della finestra temporale per la presentazione delle istanze, l’utente potrà cambiare fornitore del servizio mantenendo comunque l’agevolazione tariffaria.

Con lo stesso provvedimento è stata avviata una consultazione pubblica diretta a tutti i soggetti interessati, per definire in maniera più puntuale le caratteristiche delle offerte agevolate su rete mobile, argomento su cui l’Autorità ha richiesto anche il parere al Consiglio Nazionale degli Utenti . Inoltre, in accordo con quanto previsto dalle Linee guida in materia di “sistemi di protezione dei minori dai rischi del cyberspazio”, (delibera n. 9/23/Cons), tali tariffe dovranno disporre degli appositi sistemi di parental control e consentire, in caso di minori con disabilità non intestatari della Sim, che la richiesta di agevolazione possa essere presentata da parte di chi esercita la potestà genitoriale.

La consultazione ha una durata di 30 giorni a decorrere dalla pubblicazione della delibera sul sito dell’Autorità. L’Autorità intende così semplificare ulteriormente l’accesso alle agevolazioni da parte di un’ampia platea di soggetti al fine di agevolarne la massima inclusione nel contesto digitale, sottolinea l'Agcom.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza