cerca CERCA
Martedì 21 Settembre 2021
Aggiornato: 12:23
Temi caldi

Ahec presenta Discovered, una piattaforma per supportare la prossima generazione di giovani talenti del design

27 maggio 2021 | 12.00
LETTURA: 2 minuti

alternate text
designer portrait Alessandra Fumagalli Romario

I designer hanno lavorato per sviluppare alcuni oggetti in legno di latifoglia americana a scelta tra tre specie sostenibili

Milano, 27 maggio 2021. 20 talenti creativi provenienti da 16 paesi differenti e una sfida: creare un pezzo di design in quercia rossa, acero o ciliegio americani, che rappresenti le connessioni funzionali ed emotive con gli oggetti di vita quotidiana in risposta alla propria esperienza della pandemia. Si chiama Discovered ed è l’ultimo progetto lanciato da American Hardwood Export Council (Ahec) in partnership con Design Museum.

"Discovered – sottolinea David Venables, Direttore Europeo di AHEC - è il secondo momento di una conversazione avviata lo scorso anno sull’importanza di utilizzare più legno nella progettazione dei prodotti e di espandere la gamma di specie utilizzate in favore di una sostenibilità a lungo termine delle foreste naturali. Collaborando con Design Museum, vogliamo portare alla ribalta la nuova generazione di designer e dare loro l'opportunità di emergere".

Nell’interpretare il brief, i designer si sono lasciati ispirare da concetti quali il contatto, la riflessione e la forza. Attraverso i loro progetti, hanno esplorato il proprio background personale e culturale, oppure coinvolto le loro famiglie nel processo creativo. L'ispirazione è arrivata dalle esperienze più semplici della vita quotidiana, dal desiderio per esempio di connettersi con la natura e l'aria aperta, così come dalle loro reazioni personali rappresentative ora di un desiderio di connessione con gli altri, ora di una predilezione per l'isolamento.

Tra i designer emergenti selezionati, l’italiana Alessandra Fumagalli Romario che per il suo progetto ha scelto di esplorare il ciliegio americano. A stimolare la sua creatività, le lunghe call su zoom, in videoconferenza e su Insta-lives, durante le quali ha potuto osservare gli “ambienti dietro le persone” che l’hanno fatta riflettere “sull'importanza degli oggetti come estensione di noi stessi: da un lato si creano molti confini, dall'altro i confini scompaiono, privato e pubblico sono mescolati insieme”. Inevitabile l’associazione con i piccoli studioli presenti nei dipinti rinascimentali e i gabinetti delle curiosità del XVII secolo. Ispirandosi a ciò, ha creato un mobile per presentare se stessi attraverso oggetti che si sceglie di esporre o nascondere.

Gli altri designer coinvolti in Discovered sono: Sizar Alexis, Isabelle Baudraz, Nong Chotipatoomwan, Mac Collins, Pascal Hiens, Kodai Iwamoto, Josh Krute, Siyanda Mazibuko, Mew Mungnatee, Trang Nguyen, Tahio Shin, Mimi Shodeinde, Juan Carlos Franco E Juan Santiago Sierra, Ivana Taylor, Martin Thubeck, Yunhan Wang, Vivienne Wong, Tan Wei Xiang, Duncan Young.

I pezzi finali saranno esposti al Design Museum durante il London Design Festival del 2021.

Email di contatto: europe@americanhardwood.org

Fonte: https://discovered.global/

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza