cerca CERCA
Venerdì 09 Dicembre 2022
Aggiornato: 09:11
Temi caldi

Ail, Pino Toro presidente nazionale

28 febbraio 2022 | 14.32
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Pino Toro assume le veci di presidente nazionale dell'Ail, Associazione italiana contro leucemie, linfomi e mieloma, subentrando al presidente uscente, Sergio Amadori. "E' per me un grande onore - dichiara - assumere le funzioni di presidente nazionale di un'associazione tanto importante, impegnata da oltre 50 anni in tutta Italia ad affiancare i pazienti ematologici e le loro famiglie, sostenere la ricerca scientifica e favorire il progresso della conoscenza nel campo dei tumori del sangue.

"Mi propongo di continuare a lavorare accanto alle migliaia di volontari che operano infaticabilmente nelle 82 Sezioni provinciali Ail in tutta Italia - aggiunge - e ai donatori che sostengono generosamente l'associazione. Mi ispirerò nel mio lavoro ai valori sempre espressi dal professor Franco Mandelli, illustre ematologo e a lungo presidente di Ail, a cui va tutta la nostra riconoscenza, e che ha lasciato a noi tutti un patrimonio prezioso che dobbiamo salvaguardare e arricchire per affrontare il futuro con strategie e strumenti innovativi che ci permettano di portare avanti gli obiettivi associativi", sottolinea Toro, rivolgendo "un sentito ringraziamento al professor Sergio Amadori per l'opera svolta in questi anni e per aver contribuito alla crescita della nostra associazione".

Toro, siciliano, è originario di Avola nel Siracusano, ma Palermo è la sua città di adozione. Già dirigente d'azienda, negli anni della giovinezza si avvicina al mondo dell'associazionismo per la difesa dei diritti civili e per la crescita del Terzo settore nel Paese e lo sviluppo del volontariato. Si distingue per le lungimiranti iniziative di formazione per rendere i volontari che operano in ambito sanitario sempre più competenti e motivati, riferisce in una nota l'Ail. Il suo impegno nel non profit si traduce in iniziative e progetti in difesa dei più deboli e per la salvaguardia dell'ambiente.

Negli anni '80 - prosegue l'Ail - il neo presidente è tra i fondatori del Movimento 'Una città per l'uomo'. Assume la presidenza della sezione Ail Palermo-Trapani nel 1997. Sotto la sua guida si realizzano il Centro trapianti di midollo osseo, in grado di eseguire oltre 100 trapianti l'anno, il completamento della Divisione di Ematologia dell'Ospedale Cervello di Palermo, le Case alloggio Ail per ospitare pazienti non residenti e familiari, il servizio di Cure domiciliari e l'informatizzazione della Divisione del Centro trasfusionale degli Ospedali riuniti Volla Sofia-Cervello.

Tori - prosegue la nota - è consigliere di amministrazione di Ail nazionale e dal 2020 ricopre la carica di vice presidente nazionale. Tra le più recenti iniziative nazionali Ail che ha promosso e seguito, l'associazione ricorda la Scuola di formazione Ail per i volontari nata nel 2019 e l'organizzazione del convegno nazionale Ail (1-2 ottobre 2021) sul tema 'Curare è prendersi cura. La missione di AIL per una sanità a misura d'uomo'.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza