cerca CERCA
Martedì 19 Ottobre 2021
Aggiornato: 11:50
Temi caldi

Cinema

"Aiutatemi", l'appello di Dalila Di Lazzaro

01 ottobre 2020 | 20.36
LETTURA: 1 minuti

L'attrice in grosse difficoltà economiche dopo un grave incidente che le ha interrotto la carriera percepisce una pensione "che non è dignitosa"

alternate text
Foto Fotogramma

"Ho un dolore cronico. Ho speso più di 750mila euro per curarmi. Vorrei riconoscessero che il mio problema è grave. Anche se mi vedete così, io non posso muovermi". A raccontare il suo dramma nella puntata di oggi di Storie Italiane, su Rai1, è Dalila Di Lazzaro che, ospite di Eleonora Daniele, ha partecipato tramite collegamento al talk sulle pensioni. L’attrice, nel corso dell’intervento in trasmissione, ha rivelato di avere delle grosse difficoltà economiche a causa di un grave incidente, che le ha cambiato la vita molti anni fa.

"Ha rotto un momento magico della mia carriera -ha detto Di Lazzaro- A causa di quell’incidente non ho più potuto lavorare. Non sono arrivata a quarant’anni di lavoro ma se anche lo avessi fatto, pur avendo sempre versato i contributi, oggi non avrei una pensione dignitosa". La Di Lazzaro ha rivelato di aver chiesto aiuto alle istituzioni più volte. "Se una persona è costretta a smettere di lavorare e non può più fare niente, come si deve comportare?", si è domandata. "Mi mancavano circa dieci anni di lavoro, ho chiesto mille volte di avere un’integrazione, ma è come chiedere l’elemosina".

Entrando poi nel dettaglio dell’incidente accadutole tanti anni fa, l’attrice ha spiegato: "Durante l’incidente ho battuto la schiena, e un pezzo di trapezio mi ha strappato dei tessuti nervosi dalla spina dorsale. Soffro di un dolore cronico neuropatico, non posso muovermi come tutti voi. Posso fare due passi ma sempre con la morfina in tasca", ha concluso.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza