cerca CERCA
Martedì 04 Ottobre 2022
Aggiornato: 04:00
Temi caldi

Aiutò una donna a morire in Svizzera, chiesto giudizio per Coveri

14 novembre 2019 | 12.27
LETTURA: 1 minuti

Istigazione al suicidio per il presidente dell'associazione Exit-Italia nell'inchiesta sul ricorso all'eutanasia di 47enne di Paternò

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

La Procura di Catania ha richiesto il rinvio a giudizio per istigazione al suicidio per Emilio Coveri, presidente dell'associazione Exit-Italia, nell’ambito dell'inchiesta sul ricorso all'eutanasia il 27 marzo scorso in una clinica Svizzera di una 47enne di Paternò.

La donna non era malata terminale, ma da tempo soffriva di una grave forma di depressione. Nella richiesta di rinvio a giudizio la procura ipotizza che Coveri avrebbe determinato o comunque rafforzato il proposito suicida della donna, poi effettivamente avvenuto con l'eutanasia in una clinica di Zurigo.

La procura ha identificato cinque parti offese nell'inchiesta: la madre, una sorella e tre fratelli della 47enne. Le indagini sono state avviate su denunce dei familiari della donna.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza