Cerca

Siria: 700 profughi entrano in Iraq dopo attesa di un mese

POLITICA

(Aki) - Almeno 700 profughi siriani hanno varcato oggi il confine con l'Iraq, dopo aver atteso circa un mese il via libera del governo regionale del Kurdistan. Lo ha annunciato Sevket Berbihari, responsabile del valico di frontiera di Peshabur, nell'Iraq settentrionale, citato dal sito d'informazione turco 'World Bulletin'.


"Queste persone hanno atteso circa un mese dall'altro lato della frontiera", ha affermato Berbihari, secondo cui "finora 700 persone hanno attraversato il valico, ma il numero potrebbe crescere". Molti dei profughi entrati in Iraq sono malati.

Secondo gli ultimi dati sul conflitto in Siria forniti dalle Nazioni Unite, sono 6,5 milioni gli sfollati interni e oltre due milioni i profughi registrati ufficialmente nei paesi confinanti come la Turchia, il Libano, la Giordania e l'Iraq.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.