Cerca

M.O.: Giordania, governo Israele responsabile orrenda uccisione giudice

POLITICA

(Aki) - Amman considera "il governo israeliano completamente responsabile" per l'uccisione del giudice giordano Raed Zayter, avvenuta ieri al valico tra Giordania e Cisgiordania per mano di un soldato dello stato ebraico. Lo ha affermato il primo ministro giordano, Abdullah Nesour, riferendo in Parlamento sulla vicenda. Nesour ha definito l'accaduto come "un crimine orrendo".


Intanto l'ufficio del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha espresso "rammarico" per l'uccisione del giudice 38enne, di origine palestinese. L'incidente risale a ieri e, secondo la ricostruzione dei militari israeliani, al-Zayter e' stato ucciso mentre tentava di rubare l'arma di un soldato, al valico del Ponte Allenby. Ma nel comunicato dell'ufficio di Netanyahu si usano toni piu' concilianti e si annuncia una commissione d'inchiesta israelo-giordana per verificare i fatti, oltre a esprimere "vicinanza al popolo e al governo di Giordania".

L'uccisione del giudice ha scatanato ieri sera una protesta di fronte all'ambasciata israeliana ad Amman, con alcune decine di manifestanti che hanno cercato di assaltare l'edificio e si sono scontrati con le forze dell'ordine. Il governo giordano ha inoltre convocato il rappresentante diplomatico israeliano ad Amman.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.