Cerca

Turchia: Erdogan, uguaglianza tra uomini e donne è contro natura

'Bisogna parlare di equivalenza, non di uguaglianza'

POLITICA
Turchia: Erdogan, uguaglianza tra uomini e donne è contro natura

"Non si possono mettere gli uomini e le donne nella stessa posizione. E' contro la natura, perché la loro natura è differente". Ne è convinto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che ha partecipato a un evento sui diritti e sulle libertà delle donne, a Istanbul. Secondo Erdogan, si deve parlare di "equivalenza" fra uomini e donne e non di "uguaglianza", una precisazione che rischia di sollevare un'ondata di polemiche tra attivisti e associazioni per i diritti delle donne.


"A volte - ha detto il presidente, in un evento organizzato dall'Associazione Donne e Democrazia (Kadem) - le donne rivendicano uguaglianza tra uomini e donne. Ma il modo corretto di porre la questione è 'uguaglianza tra gli uomini' e 'uguaglianza tra le donne'". "L'uguaglianza - ha continuato Erdogan , fondatore e a lungo leader del partito islamico Akp al governo in Turchia - trasforma la vittima in carnefice e viceversa. Quello di cui le donne hanno bisogno è di essere equivalenti , non uguali".

Parlando poi delle differenze tra i due sessi, il presidente turco ha aggiunto che "nel mondo del lavoro non si possono imporre le stesse condizioni a una donna incinta e a un uomo". Negli ultimi anni, Erdogan ha più volte chiesto alle donne turche di fare almeno tre figli e ha definito l'aborto come un "omicidio", chiedendo di cambiare le leggi che le permettono.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.