Cerca

M.O.: ong, cugino del palestinese ucciso picchiato da polizia Israele

Domani il processo

SICUREZZA
M.O.: ong, cugino del palestinese ucciso picchiato da polizia Israele

(Aki) - Si terrà domani il processo al palestinese di 15 anni, Tarek Abu Khdeir, picchiato da poliziotti israeliani in borghese giovedì nel cortile dell'abitazione dello zio nel quartiere di Shufat a Gerusalemme Est e arrestato senza accuse formali. Lo ha dichiarato il gruppo per i diritti umani Addameer sul suo sito. Il ragazzo, che è nato negli Stati Uniti, è stato trasferito in una stazione di polizia dopo essere stato picchiato alle 8 del mattino e solo alle 13 e 20 è stato trasferito nell'ospedale di Hadassa. Qui è stato negato l'accesso alla famiglia del giovane ricoverato, ha denunciato l'ong. Il suo arresto è stato esteso fino a domani mattina, quando verra' ascoltato dal Tribunale di prima istanza di Gerusalemme.


Il giovane palestinese, cugino del 16enne ucciso Muhammad Abu Khdeir, è studente dell'Universal Academy of Florida a Tampa, come riporta il sito di informazioni locali 10 News. Tarek è uno degli unidici palestinesi picchiati e arrestati giovedì, riferisce Addameer, che ha rilanciato il video del suo pestaggio pubblicato su Youtube dalla palestinese Today TV.

Il portavoce della polizia israeliana Micky Rosenfeld non ha risposto alle domande formulate oggi da Ma'an, fa sapere la stessa agenzia di stampa palestinese, ma al New York Times ha detto che il video è stato ''rimaneggiato'' ed è ''di parte''. Invece l'ong "Addameer chiede alle Naizoni Unite, alla Commissione internazionale della Croce Rossa, al consolato degli Stati Uniti e a tutte le ambasciate e consolati della regione, organizzazioni per i diritti umani e giornalisti di partecipare all'udienza del processo a Tarek Abu Khdeir domenica 6 luglio per indagare sull'aumento delle aggressioni contro i ragazzi palestinesi''.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.