cerca CERCA
Domenica 26 Giugno 2022
Aggiornato: 00:02
Temi caldi

Cinema: Al Pacino, 75 anni tra sparatorie, gangster ed emozioni

23 aprile 2015 | 14.40
LETTURA: 4 minuti

Il prossimo 25 aprile il grande interprete de 'Il Padrino' festeggerà l'importante ricorrenza riuscendo ad essere leggendario ad un'età in cui può dare ancora il meglio di sé, e non è da tutti. E' infatti ancora oggi uno degli attori più influenti e carismatici di Hollywood, e -lungi dal fermarsi e godersi la pensione- spegnerà le candeline sui palcoscenici di Londra con il suo show 'An Evening with Al Pacino'.

alternate text
Al Pacino (Foto Infophoto)

Che si dica Michael Corleone o Carlito Brigante, che si nomini Tony Montana, Donny Brasco o Serpico, c'è solo uno sguardo che viene in mente, ed è quello intenso e penetrante di Al Pacino. Il prossimo 25 aprile il grande interprete de 'Il Padrino' festeggerà un compleanno importante -quello dei 75 anni- riuscendo ad essere leggendario ad un'età in cui può dare ancora il meglio di sé, e non è da tutti. E' infatti ancora oggi uno degli attori più influenti e carismatici di Hollywood, e -lungi dal fermarsi e godersi la pensione- spegnerà le candeline sui palcoscenici di Londra con il suo show 'An Evening with Al Pacino'. E d'altronde, chi non vorrebbe trascorrere una serata con lui?

Nato a New York il 25 aprile del 1940 da genitori emigrati negli Stati Uniti dall'Italia, Alfredo James Pacino, questo il suo vero nome, trascorre un'infanzia difficile e tormentata, anche a causa dell'abbandono della famiglia da parte del padre. Favorito da una faccia che non si dimentica, appena adolescente comincia ad essere attratto dalla recitazione, e la svolta arriva quando incontra Lee Strasberg, maestro dell'Actor's Studio, che diviene il suo mentore.

Sui palcoscenici dei teatrini sconosciuti di New York fa l'incontro 'magico' della sua carriera, quello con Francis Ford Coppola, che gli regalerà il ruolo chiave della sua carriera: quello del boss Michael Corleone in 'Il Padrino'. Inizia così l'ascesa dell'attore nell'Olimpo di Hollywood, che grazie alla saga divenuta uno dei capisaldi della storia del cinema conquista anche una nomination agli Oscar alla sua prima interpretazione importante. (segue)

L'attore de 'Il Padrino' celebrerà il compleanno sui palcoscenici di LondraDa lì, un crescendo di ruoli indimenticabili: da Serpico a 'Scarface', da Dick Tracy al colonnello non vedente Frank Slade di 'Scent of a Woman - Profumo di Donna', che gli valse, dopo tante nomination, finalmente l'agognata statuetta. Nonostante la carriera stellare, e i 15 lustri che si avvia a celebrare, l'ipnotico Al è ben lungi dall'essersi avviato sul 'viale del tramonto'. Basti pensare che in occasione del suo show 'An evening with Al Pacino', in programma a Londra il 15 maggio, i suoi agenti hanno organizzato dei 'convenienti' pacchetti -alla modica cifra di 40mila euro- con cui il fortunato fan potrà viaggiare a bordo del jet privato dell'attore da Glasgow a Londra.Durante il trasporto, la star di Hollywood sarà anche disponibile a conversare con i presenti, rispondendo alle domande del pubblico. Se poi si vuole aggiungere la cifra di 12mila euro, si può anche mangiare allo stesso desco di Al Pacino. I più 'poveri', quelli che hanno solo 4mila euro a disposizione, potranno trascorrere con l'attore una ventina di minuti in camerino con lui prima dell'esibizione. Certo, può sembrare un po' folle. Ma per un attore che, gira voce, ha rifiutato il ruolo di Ian Solo nel film 'Guerre stellari' del 1977, quello del protagonista in 'Apocalypse Now', quello di Rambo e quello di Blade Runner, ci può stare. Tanti auguri Al, e continua ancora a regalarci emozioni.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza