cerca CERCA
Lunedì 06 Dicembre 2021
Aggiornato: 13:34
Temi caldi

Teatro: Roma, all'India Brecht e Buchner in scena nella pièce di Macrì

27 ottobre 2017 | 17.00
LETTURA: 2 minuti

alternate text
La regista Francesca Mcrì accanto all'attore Andrea Trapani

Anteprima nazionale al Teatro India, mercoledì prossimo, nell'ambito di Romaeuropa Festival, per la pièce 'Io non ho mani che mi accarezzino il viso' (regia di Francesca Macrì), citazione 'rubata' a una poesia di David Maria Turoldo, ad una sequenza di fotografie di Mario Giacomelli. In scena due attori, Aida Talliente e Andrea Trapani,c he si dibattono su un interrogativo, apparentemente senza risposta.

Qual è il personaggio della letteratura teatrale nel quale ti riconosci per la sua fragilità, per le sue parole, per il suo eloquio, non tanto come attore, ma come persona? Due le opere di riferimento, da cui prende vita il progetto artistico, 'Santa Giovanna dei Macelli' di Brecht e 'Woyzeck' di Büchner.

Lo spettacolo è un viaggio all'interno della fragilità. La fragilità di chi ha vissuto solo tra le pagine di un libro, la fragilità di chi, sulle assi di un palcoscenico, ci mette la faccia. Si sovrappongono i ritratti, le storie personali degli attori, le loro esperienze, i racconti di Brecht e Buchner, ma non si fondono perfettamente. Non si sa dove finisca il teatro e dove inizi la biografia dei due protagonisti.

I protagonisti percorrono strade inevitabilmente parallele, sono il ritratto in carne e ossa di un fallimento già accaduto altrove, lontano nel tempo e nello spazio, ma qui si incontrano, si scontrano, sono obbligati al dialogo e hanno un solo punto in comune, la loro ineluttabile fragilità.

Dopo Roma (unica replica il 2 novembre), lo spettacolo sarà al Teatro Elfo Puccini di Milano dal 21 novembre al 3 dicembre 2017 e al Teatro della Tosse di Genova, dal 14 al 17 dicembre.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza