cerca CERCA
Sabato 16 Ottobre 2021
Aggiornato: 18:32
Temi caldi

Friuli Venezia Giulia: al via Agenda digitale per impiego

25 luglio 2014 | 17.19
LETTURA: 3 minuti

Convenzione fra la Regione e la sua società partecipata Insiel Spa. Due in particolare gli obiettivi: agevolare il cittadino nella ricerca attiva di lavoro e ridurre i tempi, le file agli sportelli e gli adempimenti puramente burocratici

alternate text

Un aumento di produttività dei servizi per l'impiego del Friuli Venezia Giulia. E' questo l'obiettivo dell'Agenda digitale per l'impiego che, sulla base di una convenzione sottoscritta fra la Regione e la sua società partecipata Insiel Spa, sarà attuata nel biennio 2014-2015 con un finanziamento europeo (Fondo sviluppo e coesione) di oltre 4 milioni di euro.

Con il progetto, che rientra nell'ambito dell'Agenda digitale nazionale, si prevede in particolare un potenziamento del sistema delle infrastrutture tecnologiche che consentirà un raccordo informatico dei servizi per l'impiego dello Stato con quelli della Regione. Si punta così a migliorare il rapporto con gli utenti che sempre più numerosi si rivolgono ai centri per l'impiego e agli altri operatori che con i centri stessi sono raccordati.

"Grazie alla realizzazione di questi interventi - ha detto l'assessore regionale al Lavoro, Loredana Panariti - ci attendiamo un aumento della capacità di erogazione on-line di specifici servizi e di assistenza agli utenti, ai disoccupati e alle imprese. E ci attendiamo anche una migliore capacità di 'governance' e di coordinamento a livello regionale dei servizi per l'impiego, un sistema organizzativo complesso e di fondamentale importanza soprattutto in un momento di acuita difficoltà occupazionale".

Due in particolare gli obiettivi dello sviluppo dell'Agenda digitale per l'impiego: agevolare il cittadino nella ricerca attiva di lavoro permettendogli di svolgere una serie di adempimenti on-line; introdurre modalità operative che consentano ai servizi per l'impiego di migliorare la qualità delle prestazioni che erogano ai cittadini e alle aziende, riducendo i tempi, le file agli sportelli, gli adempimenti puramente burocratici.

"L'impatto potenziale del progetto - ha osservato l'assessore Panariti- è molteplice: alla maggiore capacità di erogazione on-line di servizi, si aggiunge la capacità di monitoraggio e di ottenere quindi dati e valutazioni delle politiche più affidabili".

"Il miglioramento nell'efficienza generale del sistema -ha proseguito l'assessore- permetterà inoltre di incrementare le erogazioni nei confronti di chi è in cerca di lavoro, nonché di favorire i processi di adattamento e di sviluppo delle imprese del territorio, che negli ultimi anni si sono rivolte sempre di più ai servizi per l'impiego. Ci si augura perciò che con le infrastrutture rese disponibili con lo sviluppo dell'Agenda digitale, le imprese possano essere ancora più sostenute nei loro percorsi di uscita dalla crisi".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza