cerca CERCA
Mercoledì 01 Dicembre 2021
Aggiornato: 13:17
Temi caldi

Mestieri: al via Ethical Banking per artigianato altoatesino

24 settembre 2015 | 16.10
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Un momento della firma dell'accordo

"Vogliamo ottenere un valore aggiunto in favore dell’artigianato altoatesino e garantire quel sostegno necessario all’autotutela della categoria". A dirlo il presidente di lvh.apa Confartigianato Imprese, Gert Lanz, in occasione della sottoscrizione dell’accordo quadro concluso con la Cassa Raiffeisen di Bolzano e relativo al progetto 'Ethical Banking- Artigianato in Alto Adige'.

Un’iniziativa, spiega, che "l’istituto bancario porta avanti ormai da oltre 15 anni e che d’ora in poi sarà attiva anche in favore dell’artigianato locale". "In questo modo - sottolinea - in futuro si otterrà un importante sostegno per i mestieri artigiani tradizionali o a rischio estinzione, così come per le piccole imprese con funzione di fornitura locale che si trovino in aree strutturalmente deboli o nelle quali sussista il pericolo di abbandono".

A tali realtà verrà garantito un credito di sostegno per investimenti innovativi e progetti di cooperazione. La somma massima del credito è stata fissata a 50.000 euro.

“I mestieri artigiani tradizionali e quelli a rischio di estinzione - spiega il responsabile del progetto Ethical Banking, Roland Furgler- costituiscono una fetta importante della storia dell’Alto Adige e proprio per questo vanno tutelati. Con la nostra nuova linea offriamo ai risparmiatori altoatesini l’opportunità di garantire il proprio contributo in favore di queste professioni e magari in questo modo anche diversi giovani potranno ottenere l’impulso giusto per portare avanti i mestieri artigiani tradizionali".

"Così anche il circuito economico locale -fa notare- potrà ricevere un importante supporto e attraverso la pubblicazione dei crediti anche le aziende avranno l’opportunità di farsi conoscere dal pubblico e dai consumatori locali".

"Personalmente, sono molto soddisfatto -avverte Roland Furgler- della collaborazione avviata con lvh.apa: grazie ad essa potremo contare su un partner piuttosto competente in materia di artigianato".

"L’associazione degli artigiani altoatesini -ricorda- avrà infatti il compito di valutare se il progetto di credito rispetta gli adeguati criteri e dunque se ci sono le condizioni necessarie per ricevere un sostegno da parte di Ethical Banking. In questo modo i risparmiatori avranno la certezza che il loro denaro venga utilizzato in maniera sensata ed utile”.

“Sono proprio le realtà piccole e tradizionali ad avere spesso le maggiori difficoltà di adattamento nel mondo di oggi", chiarisce il presidente dei Bottai, tornitori in legno e carradori lvh.apa, Josef Klotz.

Un’opinione condivisa anche dal presidente dei Calzolai lvh.apa, Martin Hilpold: “Sono anche imprese come le nostre a rendere speciale l’artigianato altoatesino. Proprio per questo, tali realtà vanno sostenute maggiormente e questo progetto costituisce indubbiamente un’importante opportunità in tal senso”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza