cerca CERCA
Lunedì 25 Ottobre 2021
Aggiornato: 03:42
Temi caldi

Algeria: stampa, il partito dell'astensionismo ha vinto elezioni

18 aprile 2014 | 18.09
LETTURA: 3 minuti

(Aki) - E' stato il partito dell'astensionismo a vincere le elezioni presidenziali che si sono tenute ieri in Algeria secondo il giornale el-Watan, che ricorda come l'affluenza si sia attestata al 51,7 per cento, contro il 74,11 per cento delle ultime voazioni del 2009. Il giornale descrive poi la giornata di ieri iniziando dal voto del presidente algerino uscente, Abdelaziz Bouteflika, che avrebbe vinto le elezioni presidenziali con l'81% dei consensi e che ieri è apparso in pubblico per la prima volta dal maggio del 2012 su una sedia a rotelle per esprimere il suo voto. La giornata è stata poi accompagnata da varie rivolte di piazza, con scontri tra manifestanti e forze dell'ordine a Tizi Ouzou o giovani che hanno incendiato pneumatici a Bejaia. Il bilancio di fine giornata parla di 60 vittime, mentre la televisione di stato ufficiale trasmetteva file di elettori alle urne parlando di ''convivialita''' e ''serenita''' mentre le forze di sicurezza avevano dispiegato oltre 260mila uomini nel Paese.

''Dal 1997 il piu' grande partito del Paese è quello degli astensionisti'', ha affermato la politologa Louisa Ait Hammadouche. ''La particolarità di queste elezioni è che il boicottaggio è stato condotto in maniera organizzata da un'alleanza eterogenea che ha contribuito a unire nell'astensione un elettorato più ampio. Fino a quando le elezioni resteranno pluraliste, ma non competitiva, molti algerini riterranno che il voto è inutile".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza