cerca CERCA
Giovedì 26 Maggio 2022
Aggiornato: 10:56
Temi caldi

Moda

Altro che bikini, in spiaggia vince il costume anni '50

24 giugno 2017 | 07.12
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Alcuni modelli retrò visti in passerella per la primavera/estate 2017. Da sinistra Miu Miu, Max Mara, Miu Miu e Moschino (Afp)

Tutte ne abbiamo indossato uno. Magari prendendolo in prestito dall'armadio della mamma per poi confinarlo in un cassetto, pensando, ingiustamente, di doverlo debellare dal guardaroba estivo. Tutt'altro che superato, il costume intero torna a ipotecare la bella stagione, guadagnando un posto d'eccezione nella moda mare. Capo versatile, capace di mettere d'accordo persino le devote del bikini striminzito, quest'anno il pezzo unico sembra superare a pieni voti la prova costume.

Non è un caso, del resto, che da qualche tempo anche il beachwear continui a guardare al passato, rispolverando colori e forme tipiche degli anni a cavallo tra i '50 e i '70. Archiviati bikini supersexy e triangoli extra small, l'estate che è appena iniziata sarà all'insegna dell'intero stile riviera o del due pezzi bon chic bon genre, tendenze che da una manciata di stagioni hanno conquistato le passerelle internazionali.

Una ridda di modelli iperfemminili, dalle culotte a vita alta ai bustini a balconcino, fino agli scolli all'americana e agli interi drappeggiati, pronti a spopolare sulle spiagge italiane. Lo sa bene Miu Miu , che alle coloratissime stampe della sua primavera/estate 2017 alterna cuffie di plastica con fiori in 3D, cappotti in spugna e ciabattine da piscina. A fare la parte del leone anche le righe orizzontali e verticali e le tinte blu, rosso e bianco, come quelle viste nella collezione realizzata da Bianca Balti per Yoox.

Bye bye tacchi, torna la ciabatta (col calzino)

Sofisticato pezzo unico, il costume intero piace tanto perché sta bene con tutto ed è capace di mettere in risalto qualsiasi silhouette. Inoltre, va bene con i jeans o come sottogiacca, ed è l'alleato numero uno per chi vuole snellire la figura. Se Miuccia Prada osa con il vintage anni '50, il trompe l'oeil diventa un must sulla pedana di Moschino. E mentre Max Mara fa tappa a Saint Barths con macro stampe tropicali, Michael Kors e Fendi sperimentano i volant, facendo sbocciare sulle loro creazioni fiori dall'allure Seventies. Tezenis, invece, ripensa all'estate e si ispira al mood spensierato dei festival musicali. Dalle stampe ice-cream a quelle bandana, protagoniste sono le tonalità calde come quelle della terra, dettagli crochet, volant e passamanerie abbinate a tessuti leggeri e freschi.

La sfida tra i pezzi cult di stagione si gioca anche a colpi di tessuti hi-tech, come materiali tecnici e quick dry, pronti ad asciugarsi in pochi minuti e ideali per le più sportive. Grande revival anche per i colori carioca, dall'arancio al verde e giallo, passando per tinte più frizzanti come l'azzurro, il fucsia e il verde lime. Chi non vuole correre rischi, invece, può puntare sulle classiche righe marinière, perfette per ritagliarsi un weekend a Saint Tropez, o su modelli monospalla total black.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza