cerca CERCA
Martedì 17 Maggio 2022
Aggiornato: 09:16
Temi caldi

Roma

Ama, l'ira dell'ex cda Ranieri: "Azienda umiliata"

02 ottobre 2019 | 11.12
LETTURA: 2 minuti

Dopo le dimissioni di ieri, la consigliera all'Adnkronos: "Bilancio bocciato da giunta Raggi era regolare, gravissimo quanto accaduto in questi mesi". Collegio sindacale in azienda, convocata assemblea il 10 e 12 ottobre

alternate text
(Fotogramma)

di Cristiana Deledda
"E' vergognoso e gravissimo quanto accaduto in questi lunghi mesi. Una società come Ama spa, leader a livello europeo nella gestione dei rifiuti, umiliata e martoriata da inaccettabili dinamiche e presunti interessi particolari. Sono profondamente dispiaciuta per come si è arrivati a questo punto. Era il 6 novembre 2018 alle ore 18 quando noi consiglieri d’amministrazione portavamo l’esposto nella mani del procuratore Pignatone manifestando la gravità e l’urgenza di verificare i fatti da noi denunciati, al fine di intervenire per scongiurare un eventuale dissesto finanziario della società". Lo ha detto all’Adnkronos l’ex consigliera del cda Ama, presieduto da Lorenzo Bagnacani, Vanessa Ranieri commentando quanto avvenuto nella municipalizzata dei rifiuti.

"Ancora una volta rimango perplessa nel sentire le affermazioni dell’assessore Lemmetti. E' dall'8 febbraio che il Comune dice che garantirà la continuità aziendale. Mi chiedo come e quando avverrà, visto che ancora non è stato approvato il bilancio 2017, non sarebbe stato ancora rilasciato il pegno (la garanzia alle banche sulle linee di credito ndr) e le linee di credito con le banche non sarebbero state ancora sbloccate". "Il nostro bilancio 2017, bocciato dalla Giunta Raggi - conclude Ranieri - era regolare e lo stanno dimostrando i fatti".

Ama, collegio sindacale in azienda: assemblea il 10 e 12 ottobre

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza