cerca CERCA
Martedì 15 Giugno 2021
Aggiornato: 00:02
Temi caldi

Ambasciatore Iran Onu: "Risposta ad azione militare è azione militare"

04 gennaio 2020 | 08.27
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(FOTOGRAMMA/IPA)

"La risposta a un'azione militare è un'azione militare". Lo ha dichiarato alla 'Cnn' l'ambasciatore iraniano alle Nazioni Unite, Majid Takht-Ravanchi, promettendo vendetta per l'attacco americano in Iraq in cui è stato ucciso, tra gli altri, il generale iraniano Qassem Soleimani.

"Gli Stati Uniti hanno iniziato una guerra economica nel maggio del 2018 e la scorsa notte hanno iniziato una guerra con un atto di terrorismo contro uno dei nostri più importanti generali" ha detto il diplomatico, sottolineando che l'Iran non può rimanere in silenzio davanti a quest'azione. "Dobbiamo agire e agiremo - ha assicurato - Come? Quando? Dove? Questo si vedrà in futuro".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza