cerca CERCA
Martedì 26 Ottobre 2021
Aggiornato: 20:20
Temi caldi

Germania

Amburgo, killer supermarket preso a sediate

29 luglio 2017 | 06.45
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(fermo immagine da video)

Finisce a sediate l'assalto al supermarket ad Amburgo. Subito dopo aver accoltellato diverse persone, uccidendone una, l'assalitore è stato inseguito da un gruppo di uomini.

Nel filmato pubblicato su YouTube si vedono alcune persone lanciare delle sedie verso l'assalitore, un 26enne, ancora in possesso di un lungo coltello. Dopo pochi minuti l'uomo è stato arrestato dalla polizia tedesca.

Le autorità hanno perquisito questa mattina il centro profughi dove alloggiava il 26enne senza però fornire ulteriori dettagli sulla perquisizione nel quartiere di Langenhorn.

L'uomo era un "noto islamista" e aveva mostrato in precedenza segni di radicalizzazione, ha riferito il responsabile Interni della città, Andy Grote. Nato negli Emirati Arabi, non era considerato "un jihadista" e soffriva di problemi "psicologici". Secondo quanto riferiscono le autorità tedesche, gli era stato negato il diritto di asilo. Ancora poco chiaro il movente del suo gesto che ha provocato anche il ferimento di sei persone, non in pericolo di vita.

Nel corso di una conferenza stampa, Andy Grote, ministro dell'Interno della città, e la polizia tedesca hanno elogiato il coraggio dei tre passanti che hanno seguito l'uomo e sono poi riusciti a bloccarlo, colpendolo con delle sedie. Testimoni hanno riferito che altri passanti hanno urlato in arabo all'uomo di gettare il coltello.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza