cerca CERCA
Mercoledì 25 Maggio 2022
Aggiornato: 06:04
Temi caldi

Ammassati e senza mascherine, chiusi pub e discoteca nel Palermitano

18 agosto 2020 | 16.41
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Fotogramma /Ipa

A fronte di una capienza prevista per sole 85 persone nel locale i poliziotti ne hanno trovato oltre mille. Nei guai è finito il titolare di una discoteca di Altavilla Milicia, nel Palermitano, per il quale è scattata una sanzione di 400 euro e la sospensione dell’attività per 5 giorni. L'autorità giudiziaria ha disposto il sequestro preventivo della discoteca, già oggetto di numerosi accessi ispettivi e dell'accertamento di numerose irregolarità. Sempre ad Altavilla Milicia gli agenti hanno scoperto una serata danzante abusiva in uno noto locale, dove numerosi giovani ballavano senza alcun rispetto delle misure anti-Covid. Oltre alla contestazione penale e alla sanzione, è scattata la sospensione dell’attività per 5 giorni, a partire dal 13 agosto.

Infine, lo scorso 14 agosto in un locale in via Plauto i poliziotti hanno trovato numerosi clienti, senza mascherina intenti ad ascoltare un cantante. Accertata anche la somministrazione di bevande al banco senza il rispetto dei principi di distanziamento interpersonale e di prevenzione del contagio. L’elevato numero di avventori, circa 370, impediva l’osservanza del previsto distanziamento, pertanto al titolare è stata elevata una sanzione amministrativa pari a 3.000 euro ed è stata applicata la sospensione, per 5 giorni, dell’esercizio di somministrazione di bevande dalle 19 in poi.

Intensificati i controlli anche nei lidi balneari. A Capaci, i poliziotti  hanno registrato la presenza di circa 200 giovani intenti a ballare senza distanziamento sociale, senza dispositivi di protezione individuali e con un numero di addetti alla sorveglianza inadeguato alle dimensioni del locale. E' stato sanzionato il titolare del locale e applicata la sanzione accessoria della chiusura dell'esercizio e quella delle attività accessorie alla balneazione per 5 giorni. Sospesa per cinque giorni anche l'attività di un pub in un circolo dell’Addaura: all’interno della zona dedicata alla ristorazione erano presenti 150 persone non distanziate e quelle non impegnate in consumazioni al bancone, come anche il personale di servizio ai tavoli, erano prive di mascherine.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza