cerca CERCA
Venerdì 27 Gennaio 2023
Aggiornato: 12:36
Temi caldi

'Amore, sono stato rapito'. Lei chiama la polizia, ma è tutto un bluff. Il fidanzato era a un party

24 agosto 2014 | 11.32
LETTURA: 2 minuti

A scoprire l'incredibile scusa è stata la polizia che, come riporta la stampa locale, era stata chiamata dalla donna che aveva creduto a quanto le aveva raccontato il suo uomo. E' finito così in manette per procurato allarme

alternate text
Infophoto

Chiama la fidanzata e le dice che è stato rapito, ma è 'solo' per restare tutta la notte a un party a Bolton. A scoprire l'incredibile scusa è stata la polizia che, come riporta la stampa inglese, era stata allertata dalla donna che aveva creduto a quanto gli aveva raccontato. Una storia incredibile, ma già vista. Ricorda, infatti, Totò che in un film del 1956 aveva fatto credere alla moglie di essere stato sequestrato e le aveva anche fatto pagare un riscatto. Finale diverso, però, per lo spavaldo trentaduenne che si è trovato di fronte a degli agenti di polizia a dir poco innervositi per aver perso parecchio tempo. L'uomo è stato arrestato per procurato allarme. Passerà così il resto della serata non a ballare, ma dietro le sbarre di una cella.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza