cerca CERCA
Venerdì 27 Maggio 2022
Aggiornato: 17:15
Temi caldi

Vino: annata difficile, vendemmia a rischio botrite

11 agosto 2014 | 15.57
LETTURA: 2 minuti

Ist. S. Michele all'Adige, più di 1.000 mm pioggia in 7 mesi; pericolo funghi nemici delle uve

alternate text

Il clima non ha concesso finora tregua al settore viticolo. E l’annata, caratterizzata da frequenti e intense piogge con oltre 1.000 millimetri caduti nei primi sette mesi (quantità che mediamente cade in un anno) del 2014, prosegue impegnativa, prima per gli attacchi di peronospora, ora per la comparsa della botrite, un fungo che tende ad essere aggressivo soprattutto in prossimità della vendemmia.

A fare il punto della situazione alle porte dell'avvio, almeno in certe regioni, della raccolta dell'uva, è la Fondazione Edmund Mach dell'Istituto enologico di San Michele all’Adige (Trento), uno dei più autorevoli in Italia.

“La situazione migliorerà -spiega il responsabile dell’ufficio viticoltura, Maurizio Bottura- solo se arriverà il sole”. Intanto, mancano almeno 15 giorni all’inizio della vendemmia delle varietà più precoci di base spumante, e anche il grosso partirà il 25 agosto. Proprio in quei giorni, giovedì 21 agosto, è previsto il tradizionale incontro prevendemmiale promosso dalla sezione trentina di Assoenologi in cui si farà il punto della situazione uve. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza