cerca CERCA
Lunedì 18 Ottobre 2021
Aggiornato: 20:41
Temi caldi

Anteprima, la felicità delle piccole cose

20 febbraio 2020 | 16.36
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Fotogramma)

di Federica Mochi
La felicità è (soprattutto) nelle piccole cose. Nel saperle confezionare con cura e dedizione. Parola di Izumi Ogino, la stilista giapponese al timone di Anteprima, che per la fall winter 2020-2021 ha pensato a un classico rivisitato partendo dal concetto chiave di felicità. "Ho iniziato a lavorare alla collezione pensando a cosa fosse la felicità a cosa rendesse felici le persone - spiega la designer all’Adnkronos - facendo una ricerca è emerso che i Paesi nordici, nei quali le persone passano molto tempo in casa a dedicarsi alle piccole cose, sono quelli in cui la gente è più felice. Credo che la felicità sia universale e abbracci la natura. E nel mio show dovevo dimostrare questo potere positivo ".  

A fare da fil rouge alla collezione - una quarantina di uscite in totale- una rapsodia di calancole, fiore che simboleggia, non a caso, la felicità. "Volevo esprimere il concetto di un ritorno al saper fare, al fermarsi e prendersi cura delle cose" rimarca Izumi.  In passerella vestaglie di seta, cappotti over effetto cocoon e cappe. E ancora, gli abiti in velluto e cachemere o i completi origami creano giochi di simmetrie e asimmetrie. Importanti le spalle, come pure l’evoluzione delle gonne plissé in maglieria.

Pezzo chiave la pocket skirt, una gonnellina-grembiule con tasche ricamate che può essere abbinata ad altri outfit e declinata in velluto, broccato e lana.  Lato accessori, interessante la lavorazione floreale che si arrampica su borsette, calzature e orecchini (vere sculture à porter), così come l’omaggio che la designer ha voluto fare a Topolino, simbolo per eccellenza della felicità e richiamato nelle borsette e nella Wirebag, modello bestseller della maison.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza