cerca CERCA
Domenica 19 Settembre 2021
Aggiornato: 00:09
Temi caldi

Fecondazione: Antinori, su eterologa ho agito secondo regole

21 luglio 2014 | 18.16
LETTURA: 3 minuti

alternate text

(Adnkronos Salute) - "Abbiamo annunciato di aver ottenuto una gravidanza con la fecondazione eterologa, la prima in Italia dopo l'abolizione del divieto previsto dalla legge 40. Una buona notizia. E immediatamente il ministro Lorenzin ha mandato i Nas nella mia clinica di Milano, nonostante la sentenza della Corte costituzionale preveda ormai da mesi la possibilità di praticare la fecondazione eterologa nel nostro Paese". Lo sottolinea il ginecologo Severino Antinori, raccontando quanto accaduto oggi: "Sono felice per la notizia della gravidanza ottenuta con l'eterologa, ma non posso non rimarcare - afferma all'Adnkronos Salute - quest'azione intimidatoria e persecutoria nei confronti miei, ma soprattutto delle coppie".

"Ho agito secondo le regole - prosegue - Dopo la sentenza della Corte costituzionale la fecondazione eterologa si può praticare in Italia, tranne che per il ministro Lorenzin, che appunto sta mettendo in atto una serie di impedimenti".

E proprio nei confronti dell'ispezione dei carabinieri della salute, che hanno fatto i loro accertamenti questo pomeriggio nella clinica Matris di Milano, Antinori ha dato mandato al suo legale, Francesco Caroleo Grimaldi, "di intraprendere tutte le azioni - spiega l'avvocato - a tutela dei suoi diritti, ma soprattutto di quelli delle coppie, che finalmente non sono più costrette ad andare all'estero e a sobbarcarsi tutte le spese. Del resto, sono passati parecchi mesi da quando la Consulta si è pronunciata, ed è assurdo che non sia stato emanato alcun provvedimento pro-tempore per attuare quanto previsto. Andiamo dunque avanti in questa nostra battaglia, che è una battaglia di civiltà".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza