cerca CERCA
Domenica 05 Dicembre 2021
Aggiornato: 09:31
Temi caldi

Appendino: "Non mi ricandido a sindaca di Torino"

13 ottobre 2020 | 14.45
LETTURA: 1 minuti

alternate text

"Ho deciso di fare un passo di lato: non correrò nuovamente per la carica di Sindaca della Città di Torino. È una scelta di coerenza. Mi sono candidata nel 2016 accettando delle regole e facendo della coerenza un faro della mia attività politica e amministrativa". Lo scrive Chiara Appendino, sindaca di Torino, in un post su Facebook.

Come sapete - spiega in un video su Fb - qualche settimana fa è stata pronunciata nei miei confronti una sentenza di condanna per una errata imputazione a bilancio di un debito atipico, ereditato dal 2012. Come è stato riconosciuto, ho sempre operato nell’esclusivo interesse del Comune, che, al massimo, mi accusano di aver favorito ingiustamente. Io sono assolutamente certa di aver sempre e solo salvaguardato gli interessi dell’ente che amministro e, soprattutto, di aver agito in totale buona fede e per questo farò ricorso in appello.

"Tuttavia, le tempistiche per arrivare a sentenza, vanno oltre la scadenza elettorale del 2021. In queste settimane - aggiunge Appendino - ho sentito una solidarietà, un affetto e una vicinanza umana che forse, mai, avevo sentito prima e che mi hanno dato una grande carica di energia. E per questo vi ringrazio dal profondo del cuore. Ma la condanna, anche se di lieve entità e per i motivi che conoscete, resta tale. E in politica, prima di ogni cosa, bisogna essere coerenti con i propri principi. E io continuerò ad esserlo".

"Per questo, ho preso una decisione, non nego, molto dolorosa, ma necessaria: dopo aver a lungo riflettuto, ho deciso di fare un passo di lato. Non correrò, dunque, nuovamente per la carica di sindaca", ribadisce assicurando che da oggi al 2021 continuera’ "a spendersi con ogni energia affinché i progetti avviati vengano portato avanti da chi verrà dopo di me perché Torino ha ricominciato a credere in se stessa e deve andare più forte che mai".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza