cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 00:04
Temi caldi

Sostenibilità: apre ad Asti il primo Albergo Etico

19 giugno 2015 | 08.49
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Apre ad Asti il primo Albergo Etico, un'esperienza innovativa che unisce un progetto imprenditoriale a una importante sfida sociale: quella di creare una struttura che non solo sia accessibile alle persone con disabilità ma ne favorisca anche l'accesso al mercato del lavoro.

L'idea di Albergo Etico nasce nel 2006 grazie all'intuizione di amici e professionisti motivati da una necessità specifica, ovvero permettere a Niccolò, un ragazzo affetto da sindrome di Down, di terminare con uno stage il proprio percorso formativo alla Scuola Alberghiera Colline Astigiane. Così il gruppo di lavoro identifica nel ristorante, e successivamente in un albergo, il luogo ideale dove condividere esperienze utili alla sua crescita professionale e personale.

Il progetto trae ispirazione dall'esperienza dell'Associazione Albergo Etico che, a partire dal 2006, opera nell'inserimento nel mondo del lavoro di ragazzi con sindrome di Down, aiutandoli così a conseguire la propria autonomia. L'Albergo Etico nasce anche grazie al contributo dei due main partner, la Fondazione Vodafone Italia ed il Fondo Socio-Sanitario Fab (Fondo Assistenza e Benessere).

I lavori di ristrutturazione coordinati dall'architetto Maurizio Galosso di Asti, uno dei fondatori dell'Associazione Albergo Etico, hanno permesso la riapertura di un dismesso albergo in pieno centro cittadino, nel quartiere San Pietro. Da oggi, dunque, nel panorama turistico-alberghiero delle colline monferrine c'è una realtà imprenditoriale che vuole offrire l'opportunità a quante più persone possibile di fruire della bellezza di questo territorio, garantendo le soluzioni più idonee per tutti i clienti con esigenze particolari. Come convenzioni con baby parking, itinerari turistici baby friendly per le famiglie e percorsi accessibili per scoprire le bellezze di Monferrato, Langhe e Roero. Tra le proposte anche esperienze sensoriali come 'la cena al buio' e 'la vendemmia per tutti' per offrire l'opportunità anche a non vedenti e disabili motori di vivere il territorio in modo più partecipato.

L'albergo, inaugurato il 18 giugno e da oggi aperto al pubblico, attualmente è una categoria tre stelle con l'ambizione di salire a quattro entro un anno. Ha 26 camere per un totale di oltre 60 posti letto, un ristorante in una cantina storica che può ospitare fino a 50 persone, un giardino interno, aria condizionata, wi-fi e un'area coworking a disposizione dei clienti e della città. "Un sogno che si è realizzato", spiega Alex Toselli, presidente della cooperativa sociale che gestisce l'albergo.

In questi anni, l'esperienza Albergo Etico è stata al centro di convegni e dibattiti, è stata illustrata al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e a Papa Francesco e quest'anno è presente nel Padiglione Italia di Expo2015.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza