cerca CERCA
Sabato 25 Giugno 2022
Aggiornato: 16:10
Temi caldi

Archeologia: scoperta prima testimonianza di arte rupestre in Molise

23 marzo 2014 | 13.50
LETTURA: 2 minuti

Prima testimonianza di arte rupestre in Molise, scoperta dal ricercatore Guido Lastoria al riparo roccioso Morricone del Pesco, nel territorio di Civitanova del Sannio (Isernia). Lo studio, coordinato dal professor Carlo Peretto dell'Universita' di Ferrara (il cui nome e' legato agli scavi del giacimento paleolitico di Iserina-La Pineta), è stato effettuato da Dario Sigari della cooperativa "Le Orme dell'Uomo" e presentato ora sulla rivista ''Archeologia Viva'', diretta da Piero Pruneti.

Morricone del Pesco e' una grande emergenza rocciosa lungo il tratturo Lucera-Castel di Sangro. La rupe colpisce per la sua conformazione. All'osservatore con un minimo di fantasia puo' apparire sotto svariati aspetti a seconda dei punti di vista: un mostro di pietra, un dinosauro la cui testa s'innalza fino a emergere sulla curva grande della strada tortuosa che sale verso la montagnola. Dalla parte piu' a sud ha invece l'apparenza di una cattedrale con le guglie che si ergono verso il cielo.

Alla sua base il Morricone presenta una breve rientranza, a formare un piccolo e stretto riparo in posizione dominante sul tratturo, fra cespugli di ginestre, giallissime e profumate in primavera. E' qui, sulla parete lunga del riparo, che Guido Lastoria ha scoperto le pitture. Si tratta di figure zoomorfe, motivi floreali, altre figure sovrapposte, incisioni e rappresentazioni di vario genere di non facile identificazione, risalenti secondo gli esperti a fasi della Preistoria e della Protostoria. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza