cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 15:12
Temi caldi

Argentina batte Nigeria 3-2 e chiude gruppo F a punteggio pieno, agli ottavi anche gli africani

25 giugno 2014 | 20.15
LETTURA: 4 minuti

Ancora due gol per Messi. Sconfitta indolore per gli africani che passano il turno grazie al successo della Bosnia sull’Iran nell’altro match del girone

alternate text
- INFOPHOTO

L’Argentina sconfigge per 3-2 la Nigeria allo stadio Beira-Rio di Porto Alegre e chiude a punteggio pieno il gruppo F dei Mondiali. Sconfitta indolore per gli africani che, grazie al successo della Bosnia sull’Iran a Salvador nell’altro match del girone, si qualificano ugualmente agli ottavi di finale. L’inizio di partita è scoppiettante con l’Argentina che passa dopo due minuti con Messi: lancio di Mascherano per Di Maria che penetra in area e calcia, respinge Enyeama che si aiuta col palo e sulla palla vagante arriva il capitano dell’albiceleste che insacca. Neanche due minuti e la Nigeria pareggia con Musa, che lanciato in area si porta la palla sul destro eludendo l’intervento di Zabaleta e con un tiro a giro infila Romero sul secondo palo.

Dopo i fuochi d’artificio iniziali la partita resta piacevole con l’Argentina a comandare il gioco e la Nigeria pronta a ripartire pericolosamente. Al 25’ splendida azione della squadra di Sabella, con Messi che lancia Aguero, tocco dell’attaccante del Manchester City per Higuain che serve Di Maria ma il centrocampista del Real Madrid conclude male spedendo a lato da ottima posizione. Tre minuti dopo la risposta degli africani è affidata a un bel sinistro di Odemwingie che termina di poco alto sopra la traversa.

Al 36’ si ferma Aguero per un problema muscolare e il ct argentino lo sostituisce con Lavezzi. Nel finale di tempo Messi si riprende il centro della scena con due punizioni da manuale, la prima al 44’ è deviata in angolo da Enyeama, la seconda invece va a segno, anche perché il portiere nigeriano è coperto e non può far altro che raccogliere la palla in fondo alla porta.

Fuochi d’artificio anche ad inizio ripresa. Al terzo minuto la Nigeria trova il 2-2 dopo un bello scambio tra Emenike e Musa con quest’ultimo che entra in area e destro sul primo palo batte Romero. Passano due minuti e l’albiceleste torna in vantaggio per la terza volta. Su azione d’angolo Garay tocca di testa e Rojo col ginocchio, un po’ fortunosamente, va a segno. Al 18’ Sabella, pensando al prosieguo del torneo, fa entrare l’interista Alvarez al posto di Messi che esce tra le ovazioni del pubblico di Porto Alegre.

Nella seconda metà del tempo il ritmo cala, le due squadre cominciano a pensare agli ottavi di finale, anche la Nigeria, viste le rassicuranti notizie che vengono da Salvador, non si danna più l’anima e si accontenta del secondo posto nel girone. L’Argentina porta così a casa i tre punti, chiudendo il girone a quota 9 davanti alla Nigeria a 4, eliminate Bosnia e Iran con 3 e un punto.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza