cerca CERCA
Giovedì 29 Luglio 2021
Aggiornato: 12:06
Temi caldi

Nuoro

Kalashnikov nascosti in officina, arrestato 29enne

28 maggio 2019 | 12.28
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Armi da guerra tra le attrezzature in officina a Nuoro. Arrestato un 29enne orunese per detenzione illegale di armi da guerra e comuni e munizioni. L’uomo è stato trovato in possesso, all’interno dell’officina meccanica dove lavorava a Orune e nascoste tra le attrezzature da lavoro un fucile d’assalto Ak-47 kalashnikov, una carabina M1 Underwood cal. 30, un fucile mitragliatore M3A1, una pistola Beretta mod. 76 cal. 22,  7 caricatori per ak-47, carabina m1 e fucile mitragliatore M3A1, 50 cartucce cal. 7,62, 90 cartucce cal. 30, 9 cartucce cal. 9x21, 8 cartucce cal. 22 e 1 baionetta.

L'operazione è stata portata a termine dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Nuoro, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e al contrasto di reati nella Provincia, coadiuvati dai colleghi di Orune e da un’unità cinofila dello Squadrone Eliportato 'Cacciatori di Sardegna'.

L’arrestato - che deteneva anche 6 sacchetti contenenti 26 grammi di marijuana - espletate le formalità di rito, è stato immediatamente associato alla casa circondariale di 'Badu e Carros' di Nuoro. L’operazione è stata effettuata venerdì scorso, 24 maggio, ma per ragioni d’indagine i dettagli sono stati resi noti in queste ore. Lunedì si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto, a seguito della quale il Gip ha convalidato il provvedimento pre-cautelare e disposto la custodia in carcere del 29enne. Attualmente, sotto il coordinamento della Procura di Nuoro, sono in corso le attività necessarie per individuare la provenienza delle armi e il possibile utilizzo. 

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza