cerca CERCA
Mercoledì 25 Maggio 2022
Aggiornato: 14:16
Temi caldi

Food: arriva la guida 'Gelaterie d’Italia' del Gambero Rosso

23 gennaio 2017 | 15.50
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Arriva la guida del Gambero Rosso 'Gelaterie d’Italia 2017'. Ed 'entrano' meno di 300 gelatieri e soltanto 36 raggiungono i 'Tre Coni', il massimo punteggio. Il volume è stato presentato oggi al Sigep di Rimini. Il premio per il miglior gelato al cioccolato va alla Gelateria Cioccolateria Paolo Brunelli di Senigallia. Gelatiere emergente è Carmela Grotta di Ciocolat di Toscolano Maderno (Bs). Il premio per il miglior gelato gastronomico a Greed Avidi di Gelato di Frascati (Roma) di Davide Rossi. Il premio gusto&salute a Candida Pelizzoli di Oasi American Bar di Fara Gera d’Adda.

La regione che registra il più alto numero di 'Tre coni' è l’Emilia Romagna con 7 insegne; seguono con 5 Piemonte, Lombardia e Toscana; quindi Lazio con 3, Liguria, Veneto e Friuli Venezia Giulia e Campania con 2, Marche, Basilicata e Sardegna con 1. "In Italia - si legge in una nota del Gambero Rosso - mancando una legislazione ad hoc, anche chi miscela ad arte in laboratorio basi e paste, può dire di avere una gelateria artigianale. Allora è arrivato il momento di far capire che fra le oltre 37.000 gelaterie presenti nel nostro paese (compresi bar e pasticcerie che vendono anche gelato artigianale) ben poche onorano la grande tradizione gelatiera italiana mettendo in carapina o in sorbettiera un gelato 'vero'".

"L’intento - si spiega - è quello di stimolare il dibattito e far crescere il settore. Con alcuni punti fermi: nessuna deroga sulla materia prima (a cominciare dall’elemento base per eccellenza, il latte, oggetto di cure come mai prima), intelligente valorizzazione del territorio, assoluto rispetto della stagionalità, attenta gestione di stabilizzanti, emulsionati e zuccheri per dar vita a un prodotto che sia sano oltre che buono".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza