cerca CERCA
Mercoledì 20 Ottobre 2021
Aggiornato: 08:35
Temi caldi

Comunicato stampa

Artrite nei gatti: sintomi e sollievo dal dolore

23 ottobre 2020 | 13.28
LETTURA: 4 minuti

Milano, 23 ottobre 2020 - Con i progressi nella salute preventiva e nel trattamento veterinario, nonché nel cibo per animali domestici di alta qualità, i cani e gatti ora vivono più a lungo. Questo non significa però che essi non stiano affrontando più condizioni patologiche legate all'età.

L'osteoartrite, o comunemente nota come artrosi, (infiammazione delle articolazioni) nei cani e nei gatti è una delle malattie più comuni legate all'età che colpisce i nostri animali domestici. Fino a qualche anno fa si pensava che l'artrosi colpisse solo i cani, ma si stima che l'incidenza dell'artrosi nel gatto di età superiore ai 12 anni raggiunga il 90%. I gatti con osteoartrite mostrano sintomi molto diversi dall’artrosi del cane, motivo per cui è stata storicamente sottostimata.

Esistono diversi tipi di artrite e malattie articolari che colpiscono cani e gatti, con alcuni problemi articolari genetici e altri causati da un sistema immunitario difettoso. Tuttavia, l’osteoartrite degenerativa, nota appunto anche come malattia degenerativa delle articolazioni) è quella di cui soffrono maggiormente i nostri animali domestici anziani. Anche se l’età nel gatto è la causa maggiore, anche un precedente trauma o lesione o l’usura meccanica delle articolazioni (le più comunemente colpite sono le ginocchia, i fianchi e i gomiti) possono determinare la malattia.

Quindi quali sono i segni premonitori dell'artrite nei gatti? Come si individuano i sintomi dell'osteoartrosi e quali sono i trattamenti o i rimedi suggeriti per aiutare un gatto che affronta il dolore e il disagio collegato all’artrosi? Inoltre, gli integratori per le articolazioni sono efficaci nella prevenzione e nel trattamento dell'infiammazione articolare nel felino?

Innanzitutto il primo consiglio che i veterinari danno rispetto a tutte le malattie del gatto è di seguire la regola delle 3C, ovvero Conosci, Controlla, Cura.

Adesso che l’osteoartrite nei felini non è più un mistero è semplice iniziare con la prima C, conoscerla per provare ad aiutare l’animale domestico. I gatti non tendono a mostrare segni evidenti di dolore e qualsiasi sintomo di artrite nei gatti può essere difficile da individuare. Molto spesso comportano solo sottili cambiamenti comportamentali, come la riluttanza a muoversi, invece che la tipica zoppia che si potrebbe notare in un cane. I segni premonitori di artrite nei gatti possono includere: incapacità di saltare su o giù o esitazione prima di saltare; difficoltà a salire o scendere le scale; difficoltà a usare la lettiera (soprattutto se è alta); dormire di più e muoversi di meno; rigidità; meno tempo per la pulizia che porta a cattive condizioni del mantello; riluttanza a giocare o cacciare e aggressività dovuta al dolore artritico. Come detto, nei gatti, l'osteoartrite si trova più comunemente nei gomiti, fianchi, spalle e colonna vertebrale, con più articolazioni spesso colpite e sono queste dunque le zone da controllare. Per quanto riguarda la cura, questa spesso parte dalla prevenzione, come ad esempio dal trattamento dell’obesità, tipica dei gatti domestici di vecchia data che fanno poco movimento. Essere in sovrappeso può mettere a dura prova le articolazioni causando più dolore. Inoltre, una nuova ricerca suggerisce che il tessuto adiposo produce effettivamente sostanze chimiche (adipochine) che possono aumentare l'infiammazione.

Pertanto, una delle cose più importanti da fare per alleviare il dolore artritico nel gatto e aiutarlo a sentirsi più a suo agio è aiutarlo a rimanere magro o perdere peso.

Ma come per il cane e per l’uomo, il trattamento per l'artrosi nei gatti si ottiene attraverso farmaci per alleviare il dolore e antinfiammatori.

I FANS, i farmaci anti - infiammatori non steroidei, sono alla base della terapia. Ne esistono diversi specificatamente studiati per l’uso negli animali e in particolare nel gatto. Anche se possono dare un rapido sollievo, necessitano di somministrazioni prolungate per dare un ottimo controllo dei sintomi e quindi del dolore. Non dimentichiamoci che si tratta di una malattia cronica, e progressiva, cioè che si aggrava nel tempo!

Il tuo veterinario può consigliarti quello migliore per il tuo gatto. Esistono anche diversi tipi di

integratori per le articolazioni disponibili e sulla gestione del peso.

Come per il trattamento dell'osteoartrite nei cani, anche terapie complementari come l'agopuntura, la

fisioterapia o l'idroterapia possono essere raccomandate e, sebbene siano adatte anche ai gatti, non sempre sono pazienti disponibili. Il viaggio in macchina da solo può essere un'esperienza stressante per un gatto, figuriamoci farlo nuotare durante una sessione di idroterapia.

Per maggiori dettagli: https://web.elanco.com/doloreartrosicodelpet

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza