cerca CERCA
Venerdì 03 Dicembre 2021
Aggiornato: 14:56
Temi caldi

A.Saudita: nasce BanatYouTube, la rivoluzione femminile e' satira su Web

06 giugno 2014 | 13.20
LETTURA: 3 minuti

alternate text

(Aki) - Va sotto il nome di BanatYouTube, letteralmente le Ragazze di YouTube, la nuova frontiera della rivoluzione femminile in Arabia Saudita. Si tratta di un vero e proprio programma satirico, approdato ufficialmente sul Web il 3 giugno, che si propone di affrontare i temi tabu' della societa' saudita, in primis la questione femminile. A condurre il programma è Amira al-Abbas, che tramite la casa di produzione Sahi Channel si propone di affrontare gli ostacoli che le donne saudite incontrano nel regno. Una sfida alle autorita' di Riad, che monitorano i canali tradizionali sul Web e hanno ostacolato l'avvio dell'iniziativa da quando, a febbraio, era stata annunciata. Lo scorso anno, le stesse autorita' hanno proibito la trasmissione su YouTube di 'Bambi', show condotto dal saudita Youssef Ahmed e che ha potuto condividere solo tre video, di cui uno sulla necessita' di un'istruzione aperta, uno sulla disoccupazione e l'ultimo sulle donne al volante.

Nel primo episodio di BanatYouTube, ufficialmente lanciato il 3 giugno, Amira al-Abbas discute proprio della campagna denigratoria che ha colpito il canale prima che potesse iniziare a trasmettere. Citati anche alcuni tweet offensivi che sostenevano che scegliere una donna alla conduzione di un programma equivaleva a ''promuovere la prostituzione e la decadenza morale''. Tra gli altri temi in programma, come ha annunciato il direttore di BanatYouTube Mounir al-Amri, vi sono quelli che riguardano la questione femminile, come la disoccupazione, il divieto di guida, le molestie sessuali. Sempre con un approccio satirico.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza