cerca CERCA
Martedì 27 Luglio 2021
Aggiornato: 10:55
Temi caldi

A.Saudita: nomina vice erede re scatena tensioni, e' scontro in corte Riad (3)

27 maggio 2014 | 14.05
LETTURA: 2 minuti

(Aki/Washington Post) - "Quello che e' accaduto e' contro l'Islam - ha commentato l'ex funzionario di corte, che sostiene la nomina di Ahmed - ed e' contro la storia dell'Arabia Saudita. Questa carica del vice principe della corona non esiste". Il perche' della creazione da parte di Abdullah di questa carica resta in effetti sconosciuto ed e' oggetto di grande dibattito nel paese.

Secondo una delle tesi che circolano, Abdullah ha voluto indicare Muqrin perche' e' politicamente ininfluente e privo di forti legami tribali. La sua sarebbe quindi una nomina 'ponte' tra Abdullah e il suo figlio preferito, Mithab, capo della Guardia Nazionale. Secondo un'altra teoria, Abdullah sarebbe stato convinto dal suo 'visir', Khaled Tuwairji, che avrebbe avuto garanzie di poter mantenere il suo posto di primo piano nella corte reale con l'ascesa al trono di Muqrin.

Diverso il punto di vista di alcuni diplomatici occidentali, secondo i quali re Abdullah ha solo voluto garantire la stabilita' del paese, nominando una persona relativamente giovane, che ha il potenziale per governare il paese per diversi anni. Ma sempre tra i diplomatici stranieri, molti temono che l'effetto ottenuto dal re sara' il contrario di quello sperato. "Muqrin e' potenzialmente il re piu' debole di tutta la storia saudita - ha detto un diplomatico occidentale, a condizione di anonimato - Non fa parte del primo rango della famiglia reale, non ha sostenitori e dovra' vedersela con molti altri principi piu' potenti di lui".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza