cerca CERCA
Domenica 02 Ottobre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Asia Pulp and Paper Group recupererà 1 mln di ettari di foresta in Indonesia

28 aprile 2014 | 15.51
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Asia Pulp and Paper Group (App) ha annunciato oggi un piano di recupero e conservazione di 1 milione di ettari di foresta pluviale in Indonesia, iniziativa realizzata con il sostegno di varie organizzazioni, tra cui Wwf, Greenpeace e le Ong membri dell'App Solutions Working Group. L'impegno coinvolge un'area di terreni pressoché equivalente a quella da cui l'azienda ha ricavato fibre nell'intero 2013.

L'annuncio arriva a poco più di un anno dal lancio da parte di App della Forest Conservation Policy (Fcp), piano di conservazione delle foreste nel settore, con il cui lancio App ha posto fine a tutti i processi di abbattimento di foreste naturali. L'azienda ha inoltre portato avanti delle consultazioni in merito alla priorità da attribuire al recupero di aree importanti, in seguito alle valutazioni di biodiversità condotte nelle sue concessioni.

Come primo passo, App si metterà al lavoro con una coalizione di Ong per preservare la foresta naturale nelle 30 colline di Bukit Tigapuluh nella provincia di Jambi, Sumatra, habitat vitale per tigri, elefanti e oranghi. Previste la protezione delle strade da attività illegali, tutela di mandrie di elefanti in pericolo nella concessione di Multi Agro a Tebo, valutazione della possibilità di creare un passaggio per gli animali nella concessione Wks che collegherebbe importanti blocchi di habitat forestale.

Nei prossimi mesi, l'impegno sarà sviluppato più in dettaglio con un progetto che entrerà a far parte dei piani di gestione integrata e sostenibile del Gruppo (i cosiddetti Integrated Sustainable Forest Management Plans) su cui App sta lavorando con esperti di foreste ad alto valore ambientale, di foreste ad alto stoccaggio di carbonio, delle comunità locali nonché una squadra di scienziati che si occupa della gestione delle torbiere.

Verrà creato poi un fondo fiduciario indipendente per gestire e finanziare le misure di conservazione in modo da garantirne la sostenibilità e fattibilità nel futuro e che riceverà un finanziamento iniziale da App. Con l'obiettivo di perseguire questa nuova strategia di conservazione, si creerà una piattaforma che coinvolgerà Ong nazionali e internazionali e altre istituzioni, con lo scopo di guidare l'implementazione di questi impegni di conservazione e recupero.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza