cerca CERCA
Venerdì 02 Dicembre 2022
Aggiornato: 11:06
Temi caldi

Meteo

Assalto atlantico

06 marzo 2019 | 11.48
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(FOTOGRAMMA/IPA)

Primavera in anticipo, ma per poco. L'alta pressione che sta guadagnando terreno su buona parte dell'Italia, regalando belle giornate di sole e temperature in leggero aumento (con valori diurni intorno ai 14/15°C al Centro-Nord e punte fino a 18°C al Sud e nelle Isole), ha vita breve.

Si tratterà infatti solo di una breve pausa perché, fanno sapere gli esperti de 'IlMeteo.it', da giovedì "il flusso perturbato comandato dalla Depressione d'Islanda raggiungerà la Spagna, attivando così venti meridionali che sospingeranno un fronte instabile verso l'Italia. Anche questa volta maggiormente interessate saranno le Regioni del Nord con piogge intense su Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Nord della Toscana, Lombardia e in successiva estensione anche a Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia".

NEVE - In montagna sono "attese nevicate copiose e abbondanti al di sopra dei 1.200/1.300 metri di quota, specie sui settori alpini centro occidentali. Località come Sestriere, Breuil Cervina e Livigno sono pronte a fare il pieno di neve con più di 30 cm di accumulo". Il resto dell’Italia, concludono gli esperti, resta "ancora protetto dallo scudo anticiclonico che garantirà tempo stabile e soleggiato" con temperature "in ulteriore aumento grazie ai caldi venti dai quadranti meridionali con punte massime fino a 20-22°C".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza