cerca CERCA
Domenica 29 Maggio 2022
Aggiornato: 00:31
Temi caldi

Welfare: Asti, contributo ai papà che si prendono cura piccoli in 1° anno vita

10 giugno 2015 | 12.15
LETTURA: 3 minuti

Proroga domande al 30 novembre

alternate text

Un contributo di 400 euro mensili per i papà che si prendono cura dei loro piccoli nel primo anno di vita: è quello previsto dalla Regione Piemonte, nell’ambito dei progetti per le pari opportunità. La Consigliera di parità della Provincia di Asti Chiara Cerrato informa che è stata prorogata al 30 novembre 2015 la scadenza per la presentazione delle domande di contributo, in attuazione del bando regionale “Insieme a papà…cresce”, promosso per incentivare i padri all’utilizzo del congedo parentale .

“L’intervento – spiega la Consigliera - prevede una specifica forma di contributo economico per i padri lavoratori, residenti o domiciliati in Piemonte, dipendenti del settore privato, che fruiscono del congedo parentale in tutto o in parte al posto della madre lavoratrice dipendente, nel primo anno di vita del bambino o, per i padri adottivi o affidatari, entro il primo anno dall’ingresso del minore in famiglia”.

“Dopo aver inoltrato domanda all’Inps per la fruizione del congedo parentale -spiega Cerrato- il padre può presentare domanda alla Regione Piemonte. Il modulo per la richiesta è disponibile negli Uffici relazioni con il pubblico della Regione Piemonte oppure è scaricabile dal sito della Regione, al link Pari opportunità".

Ancora Cerrato: “Il contributo non viene concesso nel caso in cui il padre fruisca del congedo parentale nei mesi in cui la madre è in congedo di maternità (periodo di astensione obbligatoria del lavoro) oppure fruisca del congedo parentale".

“Per presentare le domande di contributo – conclude Cerrato - c’è tempo fino al 30 novembre 2015. Il periodo di congedo parentale per il quale si può richiedere il contributo, deve avere inizio in data uguale o successiva al 1° aprile 2014 e può essere anche già stato utilizzato al momento della presentazione della domanda o essere successivo alla scadenza del bando, purché la domanda venga presentata entro il 30 novembre 2015”.

Gli indirizzi sono reperibili telefonando al numero verde 800333444 oppure consultando la pagina web della Regione Piemonte.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza