cerca CERCA
Martedì 25 Gennaio 2022
Aggiornato: 11:50
Temi caldi

Attentati Parigi, individuati in Belgio tre alloggi usati dai terroristi

13 gennaio 2016 | 10.02
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp) - AFP

Nuove rivelazioni in Belgio sugli attentati terroristici di Parigi. Gli inquirenti hanno localizzato tre alloggi usati dagli autori degli attacchi. Lo rende noto la procura federale: si tratta di un appartamento a Schaerbeek, uno a Charleroi e di una casa a Auvelais, in provincia di Namur. Gli affitti dei tre alloggi e la caparra sono stati pagati tutti in contanti ai rispettivi proprietari.

Secondo la procura, l'appartamento di Schaerbeek è stato preso in affitto sotto falsa identità a nome di Fernando Castillo, il primo settembre 2015, per un anno. Materiale per la preparazione di esplosivi, una bilancia di precisione, tracce di TATP, cinture esplosive e uno schizzo che raffigura una persona che indossa una cintura all'altezza della vita sono stati ritrovati, oltre ad un'impronta digitale di Salah Abdeslam e una traccia di Dna Bilal Hadfi.

La falsa identità usata per l'appartamento di Charleroi è quella di Ibrahim Maaroufi. L'alloggio è stato preso in affitto il 3 settembre 2015, anch'esso per un anno. Il 9 dicembre è stata effettuata una perquisizione, e in quella sede sono state trovate impronte di Bilal Hadfi e Abdelhamid Abaaoud.

La casa di Auvelais è stata presa in affitto per un anno il 5 ottobre 2015 a nome di Soufiane Kayal. Quanto ai veicoli legati agli attentati, l'inchiesta ha rivelato che la Seat Leon che era servita per gli attacchi ha circolato in prossimità degli alloggi di Charleroi e Auvelais. Anche una Bmw presa in affitto da B. Mohamed, sospetto incolpato, è stata individuata in prossimità dei tre alloggi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza