cerca CERCA
Mercoledì 27 Ottobre 2021
Aggiornato: 09:09
Temi caldi

Austria, Kogler: "Recovery non peggiori debiti Stati membri"

27 maggio 2020 | 13.07
LETTURA: 1 minuti

Il vicecancelliere austriaco in una lettera ai copresidenti del gruppo ecologista nel Parlamento Europeo, Philippe Lamberts e Ska Keller: "Servono trasferimenti, prestiti a complemento"

alternate text
Afp

Per superare la crisi provocata dalla pandemia di Covid-19, che costituisce una "sfida vitale" per l'Ue, serve "un piano di ripresa e di resilienza" la cui componente "principale" devono essere gli "investimenti pubblici". Il piano "dev'essere finanziato e rimborsato solidalmente, evitando di peggiorare il debito pubblico dei singoli Stati membri". Lo scrive il vicecancelliere austriaco Werner Kogler, dei Verdi, in una lettera ai copresidenti del gruppo ecologista nel Parlamento Europeo, Philippe Lamberts e Ska Keller.

Il fondo, per Kogler, deve avere "una dimensione macroeconomica significativa e superiore alla proposta francotedesca, con una solida base di trasferimenti, con prestiti e garanzie a complemento, per finanziare investimenti pubblici e per incoraggiare quelli privati". Il fondo "dev'essere pienamente allineato alla necessità di trasformare le nostre economie, in particolare per rispettare gli obiettivi di Parigi sul clima", conclude.

 

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza