cerca CERCA
Lunedì 21 Giugno 2021
Aggiornato: 00:15
Temi caldi

Usa

"Autopsia Epstein indica possibile omicidio"

30 ottobre 2019 | 18.51
LETTURA: 2 minuti

E' quanto sostiene Michael Baden, noto patologo forense nominato dalla famiglia Epstein per assistere all'autopsia

alternate text
(Fotogramma)

Nell'autopsia di Jeffrey Epstein, il miliardario accusato di molestie e violenze ai danni di minorenni morto strangolato in carcere lo scorso agosto a New York, vi sarebbero elementi che suggeriscono che non si sia trattato di un suicidio - come stabilito dal capo dei medici legali di New York, Barbara Sampson - ma di omicidio. E' quanto sostiene Michael Baden, noto patologo forense nominato dalla famiglia Epstein per assistere all'autopsia.

Intervistato dal Miami Herald, Baden ha criticato il modo in cui la scientifica ha condotto i rilievi dopo il ritrovamento del cadavere: "Hanno portato via in fretta il corpo fuori dalla prigione, cosa che non avrebbero dovuto fare perché hanno distrutto le prove", ha detto Baden.
Il patologo 85enne - diventato famoso per aver partecipato al team della difesa di O.J. Simpson negli anni novanta - poi ha sottolineato come il corpo di Epstein presentava delle fratture che "sono estremamente insoliti in impiccati suicidi e possono invece verificarsi più comunemente in omicidi per strangolamento". "Il fratello non pensa che sia suicidio - ha aggiunto Baden riferendosi a Mark Epstien - ed è preoccupato che possa essere omicidio: sono passati ora 80 giorni ed in effetti se si è trattato di suicidio, altre persone potrebbero essere in pericolo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza