cerca CERCA
Martedì 07 Febbraio 2023
Aggiornato: 13:32
Temi caldi

Cio: Bach, ombra scandali su mondo sport, cambiate o sarete cambiati

30 dicembre 2015 | 16.40
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Il presidente del Cio, Thomas Bach (Foto AFP) - AFP

"Cambiate o sarete cambiati". E' il monito di Thomas Bach al mondo dello sport dopo un 'annus horribilis' segnato da una serie di scandali di doping e corruzione. Il presidente del Cio si rivolge al movimento olimpico nel suo messaggio per il 2016 nel quale non nasconde la sua preoccupazione per quanto accaduto nell'anno che sta per concludersi, segnato in particolare dal caso corruzione in seno alla Fifa e da quello su doping e malaffari nell'atletica mondiale.

"Quando l'agenda olimpica 2020 è stata adottata un anno fa, il mio messaggio a tutto il movimento olimpico è stato: cambiare o essere cambiati. Basta guardare agli eventi degli ultimi 12 mesi per rendersi conto che questo messaggio è ancora più urgente oggi per salvaguardare la credibilità delle organizzazioni sportive e per proteggere gli atleti puliti", dice Bach nel suo discorso.

"Indubbiamente i recenti sviluppi in alcune discipline gettano un'ombra sull'intero mondo dello sport", riconosce Bach, evidenziando poi come "la continua crescita del ruolo e della rilevanza dello sport nella società" vada di pari passo alle "aspettative del pubblico sull'integrità degli atleti e delle organizzazioni sportive". "E' responsabilità del movimento olimpico fornire nuove risposte a nuove domande", sottolinea il numero uno del Cio.

Entrando nel merito delle riforme previste nell'agenda 2020, Bach spiega che "la maggior parte" di queste "sono già state attuate in soli 12 mesi". "Per quanto riguarda la protezione degli atleti puliti il Cio -evidenzia il tedesco- ha rafforzato il suo impegno per rendere il sistema antidoping mondiale e delle sanzioni per gli atleti dopati indipendenti dalle organizzazioni sportive. Siamo convinti che tutti questi cambiamenti siano necessari per proteggere ancora di più gli atleti puliti e rafforzare l'integrità dello sport".

Parlando delle Olimpiadi di Rio 2016, il numero uno del Cio si dice consapevole che "l'attuale situazione economica e politica in Brasile renderà i prossimi mesi di preparazione finale all'evento ancora più impegnativi ma, oltre al grande supporto carioca e del popolo brasiliano, gli organizzatori possono contare sulla solidarietà dell'intera famiglia olimpica per il successo dei Giochi".

"Le Olimpiadi sono il momento in cui i valori della tolleranza, della solidarietà e della pace vengono portati alla vita e in cui la comunità internazionale si riunisce per celebrare l'umanità. I Giochi sono l'ispirazione che un mondo migliore e più pacifico è possibile. Quale occasione migliore di un anno olimpico per ricordare a noi stessi che i valori olimpici sono più attuali che mai", conclude Bach, che augura a tutti un "felice, sano e prospero nuovo anno olimpico".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza