cerca CERCA
Mercoledì 08 Dicembre 2021
Aggiornato: 00:34
Temi caldi

Banche, Credit Suisse: "Per italiane rischi da regole Bce su npl"

02 novembre 2017 | 16.55
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Le banche italiane hanno una buona patrimonializzazione, un costo del rischio in via di normalizzazione e stanno vivendo una fase di slancio nel processo di ristrutturazione. Lo stock di crediti deteriorati è decisamente più elevato rispetto alle concorrenti europee, ma i progressi per ridurlo sono stati notevoli. Le nuove regole proposte dalla Bce sulla contabilizzazione degli npl, però, potrebbero comportare dei rischi per il settore. E' quanto evidenzia Credit Suisse in un report sulle banche italiane, in cui gli analisti del gruppo svizzero si dicono "selettivamente costruttivi" sulle banche italiane. "Ci aspettiamo che il costo del rischio si normalizzi e vediamo uno slancio della fase di ristrutturazione".

Gli istituti di credito italiani "sembrano ben capitalizzati", dopo aver lanciato una serie aumenti di capitale, e si trovano in una posizione "più forte" rispetto al passato. Le "nuvole" per il settore arrivano però dalla Bce. L'istituto di Francoforte "potrebbe essere flessibile nell'applicazione delle nuove regole sulla contabilizzazione proposte", ma potrebbe anche avere un atteggiamento "più proattivo ma attento" sugli stock di crediti deteriorati. Secondo il report di Credit Suisse, "l'applicazione delle nuove regole potrebbe avere un impatto negativo sugli indici patrimoniali delle banche". La Bce potrebbe imporre una pulizia per ridurre gli stock, potenzialmente imponendo alle banche di alzare le proprie coperture, cosa che potrebbe tradursi in "una significativa mancanza di capitale per il settore".

Credit Suisse ha inoltre ripreso la copertura su Ubi Banca con un giudizio 'outperform', su Unicredit con 'neutral' e su Mps con 'underperform'. 'Outperform' anche per Intesa Sanpaolo, che con Ubi, è la "prima scelta" per il gruppo svizzero nel settore italiano. Nel report si sottolinea che il piano dei costi di Mps "sembra credibile, ma vediamo anche dei rischi di attuazione sulla qualità degli asset e sui ricavi".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza