cerca CERCA
Mercoledì 25 Maggio 2022
Aggiornato: 02:07
Temi caldi

Barbagallo (Uilp): "Green pass per pensioni? Per anziani problema è scaricarlo"

22 gennaio 2022 | 13.55
LETTURA: 1 minuti

alternate text
- (Fotogramma)

Il green pass obbligatorio negli uffici postali per ritirare la pensione pone un problema "non di principio, ma di possibilità effettiva di esibirlo" per molti dei pensionati più anziani che magari hanno difficoltà a scaricare e stampare il certificato. E' quanto sottolinea il segretario generale della Uil Pensionati, Carmelo Barbagallo, conversando con l'Adnkronos sulle nuove regole in vigore per ritirare la pensione negli uffici postali dove sarà richiesto il green pass base. "La maggior parte degli anziani il green pass ce l'ha e anche con tre dosi, il problema è saperlo utilizzare, problema che si collega strettamente con l'alfabetizzazione digitale; la maggioranza dei più anziani (e non solo) non l' ha recepita; in Italia è un problema generale", spiega il leader della Uilp.

"La questione - dice Barbagallo - è di vedere se effettivamente gli anziani hanno la possibilità di poterlo esibire il green pass, il che va fatto scaricandolo sul cellulare o avendolo cartaceo. Non è un problema di principio ma di possibilità effettiva; fino a quando non ci sarà la sicurezza sul fatto che sono in grado di mostrarlo bisogna fare in modo che i pensionati possano comunque ritirare la pensione altrimenti diventa un problema sociale" avverte.

La formazione digitale è una questione su cui la Uilp insiste da tempo nella consapevolezza che le fasce di età avanzata hanno difficoltà in questo campo: "abbiamo chiesto un po' a tutti - racconta - anche alle Regioni di mettere a punto dei programmi di alfabetizzazione digitale. Io pensavo a una iniziativa sulla falsariga del programma Rai 'Non è mai troppo tardi' che dal 1960 fino al '68 contribui' all'alfabetizzazione dell'Italia" con il maestro Alberto Manzi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza