cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 22:21
Temi caldi

Bare bruciate nel cimitero di Bagheria, il sindaco istituisce una task force

22 febbraio 2014 | 19.19
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Dopo il ritrovamento di bare e resti umani ammassati e dati alle fiamme al cimitero di Bagheria, nel palermitano, il sindaco Vincenzo Lo Meo, ha disposto l'istituzione di una task force per verificare eventuali responsabilità. Il primo cittadino, inoltre, ha previsto l'immediata rotazione del personale e la creazione di una nuova equipe di dipendenti che costituiscono già da ieri il nuovo ufficio cimiteriale.

La task force, invece, attivata all'interno del settore Lavori pubblici, si occuperà di gestire tutte le procedure di controllo e di corretto svolgimento delle attività cimiteriali e di indagare su quanto è successo. "L'eventuale responsabilità del personale coinvolto - spiega Lo Meo - verrà valutata una volta accertate le possibili negligenze e quando sarà fatta chiarezza dalle attività investigative delle forze dell'ordine alle quali ancora una volta si manifesta la disponibilità completa dell'ente ad ogni forma di collaborazione.

Per il presidente del Consiglio comunale Caterina Vigilia, quanto accuduto al cimitero è "indecoroso e incivile. Voglio proporre al Consiglio comunale di prevedere l'istituzione di una commissione di inchiesta interna prevista anche da Statuto, affinché si faccia chiarezza su questo fatto increscioso per la città, per il rispetto che merita il camposanto come luogo di culto e per le famiglie che vanno a trovare i proprio cari estinti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza