cerca CERCA
Lunedì 16 Maggio 2022
Aggiornato: 09:44
Temi caldi

Bari: omicidio San Girolamo, moglie vittima scampata ad agguato

11 gennaio 2015 | 15.45
LETTURA: 2 minuti

Una trentina di colpi di armi da fuoco sono stati esplosi dai killer che stamane hanno ucciso nel quartiere San Girolamo a Bari, il 59enne Nicola Lorusso, sorvegliato speciale, padre del 38enne Umberto Lorusso, considerato dall'Antimafia uno dei boss del quartiere a nord del capoluogo. Secondo le prime indagini è stato utilizzato un kalashnikov. L'uomo, sorvegliato speciale di pubblica sicurezza, si stava recando in auto su una Ford Fiesta a firmare in Questura ed era in compagnia della moglie.

A quanto apprende l'Adnkronos, la donna è riuscita a fuggire fuori dall'abitacolo mentre la vittima ci ha provato, ha fatto alcuni metri ma non è riuscito a sfuggire ai colpi. Circa le ipotesi sull'agguato è confermato che la lotta per il predominio nel quartiere tra i clan Lorusso e Campanale sia alla base dell'episodio di sangue. Il commando sarebbe stato formato da 5 o 6 persone.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza